Devi costruire un sito, stai cercando la tipologia di hosting migliore per le tue necessità, ma non riesci a deciderti? Non capisci cosa cambia tra i piani di hosting condivisi semplici e quelli WordPress Gestiti? Vuoi capire pro e contro di ciascuna tipologia di hosting? Sei nel posto giusto! In questo articolo infatti metteremo a confronto gli hosting web e hosting WordPress. Nel corso di questa guida vedremo cosa includono comunemente, per quali scopi sono più adatti e come puoi scegliere quello che faccia al caso tuo!

Oggi, costruire un sito web è molto più facile rispetto a una decina di anni fa. I CMS (Content Management System) spopolano, per qualsiasi tipologia di sito, Blog eCommerce, Web Radio, eLearning e molto altro. Ma proprio come l’esplosione di CMS dedicati, anche i piani di hosting offerti dai provider si sono moltiplicati e non è sempre facile capire quale sia il più adatto per il tuo scopo. Visto che la scelta dell’hosting però è una che impatterà pesantemente la performance del tuo sito, è bene avere un’idea chiara di cosa offra, quanto sia versatile e se sia idoneo per il tuo progetto. Quindi, andiamo subito a vedere quali sono le differenze principali tra hosting web e WordPress, pro e contro e come scegliere.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

hosting-wordpress-web-confronto-copertina

Cosa si intende per hosting Web?

L’hosting web è una soluzione che si adatta facilmente a praticamente qualsiasi tipologia di sito (non web app). Ricordati che, in parole molto povere (anzi, poverissime), un sito consiste principalmente in una raccolta di file. Nella fase iniziale di sviluppo web, solitamente il contenuto del sito viene creato sul computer, offline. Successivamente, in una fase più avanzata o già conclusiva, i file vengono messi online, sul proprio spazio di hosting web, appunto. Una volta caricato tutto sul server, il sito sarà pubblico, pronto a ricevere le visite di tutti i tuoi utenti.

Quindi, nella sua forma più semplice, i provider di hosting web mettono a disposizione dello spazio sui propri server fisici, che tu, in quanto cliente, affitti per caricarci sopra il contenuto (i file) del tuo sito.

Cosa si intende per hosting WordPress?

L’hosting WordPress consiste essenzialmente in un sottoinsieme dell’hosting web, ottimizzato e concentrato per il Content Management System più utilizzato al mondo (circa il 42% dei siti sono creati con WP). I piani di hosting per WordPress solitamente includono caratteristiche e servizi che migliorano e ottimizzano l’integrazione con i siti web costruiti con questo CMS.

Le funzionalità particolari incluse nei piani di hosting WordPress variano da provider a provider. In generale però, tendono a rendere più facile l’installazione del CMS e a offrire caratteristiche di sicurezza specifiche per le vulnerabilità di WP, assicurandosi anche che il sito rimanga fruibile con ciascun aggiornamento della piattaforma su cui è basasto.

Nel complesso quindi, l’hosting WordPress non è necessario per un sito costruito con questo CMS, ma in molti casi potrà semplificarti la vita e aggiungere un po’ di funzionalità extra che potrebbero migliorarne le prestazioni.

Hosting Web e Hosting WordPress: cosa cambia?

La differenza principali tra hosting web e WordPress è che il primo si riferisce a una categoria di servizi più ampia, di cui il secondo è una tipologia specifica. Il termine hosting web infatti descrive diversi tipi di piani di hosting, con caratteristich e prezzi anche molto diversificati. L’hosting WordPress invece si riferisce a una categoria specifica di hosting web, pensata appositamente per chi deve costruire o lavorare con siti costruiti utilizzando il CMS.

Insomma, tutti gli hosting WordPress sono web, ma non tutti gli hosting web sono WordPress.

Hosting WordPress: cosa devi sapere

wordpress-plugin-vulnerabili

Come già accennato sopra, WordPress è un CMS incredibilmente popolare, per questo ha ottenuto la sua categoria di servizi di hosting web. Quindi, vediamo quali sono i vantaggi principali associati agli hosting dedicati a WordPress e quali invece sono i limiti di questa tipologia di servizio.

Vantaggi degli hosting WordPress

  • La maggior parte dei piani di hosting WordPress sono i cosidetti “hosting gestiti“. Questa tipologia di servizio delega una buona parte del lavoro tecnico al provider stesso, lasciandoti libero di lavorare direttamente sul tuo sito, senza dover pensare a tutto il resto che avviene dietro le quinte.
  • I piani di hosting WordPress assicurano (in teoria) una maggior compatibilità con il CMS. Questo si traduce in disponibilità delle versioni più recenti (e performanti) di PHP (il linguaggio di programmazione usato da WP), ma anche nella gestione corretta degli aggiornamenti della piattaforma.
  • WordPress viene aggiornato abbastanza spesso. Ciascun aggiornamento tende ad aggiungere funzionalità o a chiudere falle di vulnerabilità, quindi è molto importante assicurarsi che il proprio sito utilizzi l’ultima versione disponibile. Gli hosting WordPress dedicati tendono ad aggiornare il CMS automaticamente, senza che sia tu a doverlo fare.
  • Essendo il CMS più diffuso, i siti WordPress vengono spesso presi di mira per attacchi informatici che provano a sfruttare le sue vulnerabilità. I provider di Hosting WordPress solitamente infatti si impegnano a offrire un livello di sicurezza maggiore, proprio per garantire la protezione del tuo sito.
  • L’assistenza che troverai presso un provider di hosting WordPress tende a essere più specializzata e potrà darti un’enorme mano per gestire al meglio il tuo sito web e sistemare problemi e malfunzionamenti.
  • Se vuoi saperne di più, leggi il nostro articolo sugli Hosting WordPress Gestiti!

Limiti degli hosting WordPress

  • Sembra superfluo specificarlo, ma gli hosting WordPress vanno bene solo per i siti web costruiti con WordPress. Se il tuo sito è più semplice, essendo sviluppato con HTML/CSS/JS o se dovesse utilizzare framework più complessi con Node.js o altri CMS (come PrestaShop o Joomla), questo genere di hosting non fa al caso tuo.
  • Gli Hosting WordPress Gestiti solitamente costano un po’ di più dell’hosting web standard. Se hai intenzione di creare un sito semplice o se conosci molto bene il CMS e puoi gestire il tutto in autonomia, o se vuoi spendere il meno possibile, ti converrà un hosting web più classico.
  • L’offerta degli hosting WordPress è molto diversificata. I vantaggi elencati sopra sono offerti dalla maggior parte dei provider di servizi dedicati a WordPress, ma non tutti. Tra l’altro, molti provider WP offrono anche temi e plugin extra per il CMS, ma l’offerta è incredibilmente variabile e non è sempre facile capire chi sta offrendo il rapporto qualità-prezzo migliore.
  • Hosting WordPress Gestito significa che l’hosting non è gestito da te. Sembra banale, ma alcuni provider di hosting WordPress gestito non ti consentono di mettere le mani sul tuo hosting come potresti fare con un servizio più standard. Kinsta per esempio (uno dei migliori provider di hosting WordPress gestito), non consente l’installazione di alcuni plugin WP (ma offre molto altro).

Hosting Web: cosa devi sapere

sviluppo-siti-web

L’hosting web è una necessità per qualsiasi sito, ma i piani offerti dai provider sono molto diversi tra loro, in termini di costi, caratteristiche e vantaggi inclusi. Il fattore principale che determina valore e costi di un piano di hosting è la tipologia del servizio che si sta acquistando. Ecco le principali categorie con cui avrai a che fare:

  • Hosting condiviso: I piani di hosting più economici. In pratica, l’hosting condiviso ti mette a disposizione una parte di un server, su cui oltre al tuo sito ne risiederanno anche altri. Questo si traduce in prezzi significativament epiù bassi, ma anche in minor banda a disposizione e meno spazio di archiviazione. Gli hosting condivisi web sono un’ottima soluzione quando si tratta di lanciare siti nuovi o più piccoli, ma l’augurio è sempre che prima o poi serva un po’ più di potenza di fuoco.
  • VPS (Virtual Private Server): I VPS sono sempre una soluzione condivisa, ma in questo caso il server è meno porzionato e gli utenti hanno a diposizione un segmento “chiuso”, quindi il traffico di un altro sito sullo stesso server non inciderà negativamente sul tuo. Questo genere di soluzione costa di più dell’hosting condiviso, ma ne vale decisamente la pena in termini di performance del sito.
  • Hosting Cloud: Con queste soluzioni, il tuo sito non viene “ospitato” su un solo server, ma su una rete di server diversificata, anche a livello geografico. È una tipologia di hosting che si adatta bene a siti web nuovi che potresti voler scalare in positivo o negativo, ma anche a siti che hanno un target internazionale, che così potranno essere “serviti” dalla posizione più vicina all’utente finale.
  • Server Dedicato: È la soluzione ottimale per siti o progetti complessi, che ricevono molto traffico o devono ospitare molti dati. Con un server dedicato non dovrai condividere le risorse con nessun altro e avrai a disposizione una maggior potenza di elaborazione, più banda, risorse e molto altro. I server dedicati costano parecchio di più rispetto alle alternative viste finora, ma se hai un progetto grosso, sono la scelta migliore.

Hosting Web vs Hosting WordPress: cosa ti serve?

Ora che abbiamo dato una panoramica all’hosting web e WordPress, è il momento di capire di quale tipologia hai bisogno. In generale, dovrebbe esserti chiaro a questo punto che l’hosting WordPress è una tipologia specifica dell’hosting web.

Nello specifico, molti piani per WP rientrano nell’hosting condiviso, ma proprio in virtù della scalabilità dei progetti, possono essere anche Hosting Cloud, VPS o addirittura Server dedicati. In questo senso, la comodità di un hosting WordPress gestito è proprio il fatto che non hai neanche bisogno di sapere che tipologia di hosting stai acquistando, l’importante è che il provider ti assicuri tutte le risorse di cui hai bisogno è che il tuo sito funzioni al meglio.

In generale, se sai già che dovrai lavorare con un sito WordPress, ti consiglio di optare per un hosting dedicato alla piattaforma. Potrebbe costare leggermente di più (non necessariamente, Chemicloud per esempio applica gli stessi prezzi a web e WP) ma avrai una soluzione già ottimizzata per quello che devi fare. Se invece devi lavorare con un altro CMS o framework, avrai bisogno necessariamente di un hosting web più tradizionale, magari partendo da un hosting condiviso (per i progetti semplici) o VPS (per framework particolari e progetti più complessi).

Cosa ne pensi di questo confronto tra Hosting Web e Hosting WordPress? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend