Hai deciso che è il momento di abbandonare Windows 7 e passare a Windows 10? Devi formattare il tuo computer e hai perso il disco di installazione di Windows? O magari vuoi semplicemente creare una penna USB con Windows 10 per averla sempre a portata di mano in caso di emergenza? Qualsiasi sia il motivo per cui vuoi scaricare Windows 10 gratis, con questa guida scoprirai tutto quello che c’è da sapere, vedendo passo passo come fare! Iniziamo subito!

Nel corso degli ultimi anni, grazie all’avanzare della tecnologia e al miglioramento delle connessioni Internet, si è diffusa sempre di più l’abitudine, da parte dei produttori di computer fissi e portatili notebook, di non fornire i dischi di installazione di Microsoft Windows insieme al PC al momento della vendita. Quindi se questo dovesse essere il tuo caso, tranquillo, non ti hanno dato nessuna fregatura. In realtà ormai i computer con Windows 10 hanno praticamente sempre una partizione nascosta da utilizzare per il ripristino e per la risoluzione di alcuni problemi più o meno comuni, ma se vuoi essere proprio sicuro di non iniziare un processo di formattazione e reinstallazione di Windows con il rischio di ritrovarti un PC senza sistema operativo utile solo come fermaporta (o fermacarte, se dovesse essere troppo leggero), vediamo come scaricare windows 10 gratis in modo del tutto legale e quindi come creare un’unità USB con boot automatico per poterla utilizzare per formattare e reinstallare il sistema operativo Microsoft sul tuo computer fisso o portatile notebook (o ultrabook o netbook o…).

Scaricare-Windows-10-Gratis-Cover

Requisiti minimi di Windows 10

Innanzitutto, vediamo quali sono i requisiti minimi di Windows 10, perché non vuoi iniziare un processo di installazione (o formattazione, che sarebbe ancora peggio) per poi scoprire che il tuo computer non ha i requisiti necessari per installare il sistema operativo!

I requisiti minimi di Windows 10 sono i seguenti:

  • 16 GB di spazio su disco fisso per il sistema operativo 32-bit o 20 GB per il 64-bit
  • 1 GB di RAM per il SO a 32-bit o 2 GB per il 64-bit
  • Processore da almeno 1 GHz (Gigahertz)
  • Una scheda grafica con DirectX 9 o superiore con driver WDDM 1.0
  • Risoluzione schermo di 800×600

Come requisiti sono abbastanza semplici, diciamo che praticamente tutti i PC usciti negli ultimi 10 anni dovrebbero riuscire a soddisfarli, ma personalmente, se non vuoi che utilizzare il tuo computer diventi una croce (Windows 10 sa essere abbastanza pesante sulle risorse del PC), ti consiglio le seguenti caratteristiche:

  • Un disco fisso SSD da almeno 128 GB, possibilmente accompagnato da un altro hard disk HDD
  • Processore da almeno 2,5 GHz Dual core o superiore
  • 4 GB di RAM
  • Una scheda grafica con almeno 1 GB di memoria

Nota che anche queste caratteristiche non sono particolarmente difficili da avere. Personalmente, consiglio sempre di installare Windows 10 su un computer con disco SSD (solid state drive, disco a stato solido) perché il sistema operativo è stato praticamente progettato apposta, quindi andresti a sfruttare tutti i vantaggi che ha da offrire. Negli ultimi anni il prezzo medio degli SSD è sceso drasticamente e quindi basta una spesa di anche soli 30 € per un disco da 240 GB. Fidati, ti basterà già solo questo passaggio per avere la sensazione di star utilizzando un computer nuovo di zecca! Se dovessi essere interessato, dai un’occhiata agli SSD su Amazon, per una spesa minima ma con una buona resa ti consiglio il Kingston SSD A400, mentre se vuoi qualcosa di più, guarda il Samsung 860 EVO o il Crucial MX500 (sto parlando solo di SSD SATA, che possono essere sostituiti facilmente agli attuali hard disk meccanici).

Aggiornare a Windows 10 gratis da Windows 7, 8 e 8.1

Quasi sicuramente ti ricorderai che qualche anno fa, su tutti i computer con Windows (7, 8 e 8.1) veniva proposto in continuazione di aggiornare gratuitamente a Windows 10, diciamocelo, era anche un po’ fastidioso l’avviso. Ecco, il periodo di aggiornamento gratuito si è concluso il 29 luglio 2016, ma è ancora possibile aggiornare facilmente il proprio sistema operativo a Windows 10, senza bisogno di formattare e perdere quindi tutti i dati.

Nota bene, come ho scritto nel paragrafo precedente, il periodo di aggiornamento gratuito a Windows 10 è terminato a luglio 2016, questo significa che aggiornare adesso comporta (nella maggior parte dei casi) la necessità di attivare o comunque acquistare la licenza dopo aver installato il nuovo sistema operativo Microsoft.

Detto questo, se vuoi aggiornare il tuo computer da una versione precedente di Windows, ti basterà seguire questa semplicissima procedura:

  • Clicca sul collegamento e apri la pagina per scaricare o aggiornare il computer a Windows 10 sul sito ufficiale della Microsoft;
  • Clicca sul tasto “Scarica ora lo strumento” (in inglese “Download Tool Now”);
  • Una volta scaricato il Media Creation Tool (attualmente MediaCreationTool1909.exe), aprilo e man mano che carica clicca su avanti;
  • Alla schermata “Scegliere l’operazione da effettuare”, seleziona “Aggiorna il PC ora” e clicca “Avanti”;
  • Adesso ti basterà aspettare e seguire le istruzioni a schermo mentre il tuo computer verrà aggiornato automaticamente a Windows 10!
Aggiornamento-Windows-10-gratis

Una volta effettuato l’aggiornamento, se dovessi decidere che ti trovavi meglio con il sistema operativo precedente, come Windows 7, puoi ripristinare l’installazione entro 10 giorni. Per farlo, ti basterà andare a “Impostazioni”, cliccare su “Aggiornamento e sicurezza”, selezionare “Ripristino” dal menù di sinistra e quindi, alla voce “Torna a Windows 7” (o 8 o 8.1), clicca su “Inizia”. Si avvierà quindi la procedura per ripristinare il sistema operativo precedente.

Scaricare Windows 10 gratis e creare supporti di installazione con Media Creation Tool

Il processo descritto sopra è semplice e utilissimo se il computer su cui vuoi installare Windows 10 ha già un sistema operativo Microsoft ed è collegato a Internet. Ma se volessi installare Windows 10 su un computer che non ha accesso alla rete, o magari su un PC con Linux o Ubuntu come sistema operativo?

Fortunatamente, con lo stesso Media Creation Tool utilizzato per l’aggiornamento del sistema operativo, la Microsoft prevede anche la possibilità di creare un supporto di installazione di Windows 10 gratis. Infatti, magari invece di fare un aggiornamento potresti preferire formattare del tutto il tuo computer e fare un’installazione da zero o semplicemente, potresti voler creare una penna USB o un DVD con boot automatico per installare Windows 10 in un altro momento, sul PC di qualche amico o anche solo da tenere da parte nel caso ti dovesse servire in futuro.

Quindi, vediamo subito come fare per utilizzare lo strumento messo a disposizione dalla Microsoft per creare un supporto di installazione per Windows 10 gratis.

  • Clicca sul collegamento e apri la pagina per scaricare o aggiornare il computer a Windows 10 sul sito ufficiale della Microsoft;
  • Clicca sul tasto “Scarica ora lo strumento” (in inglese “Download Tool Now”);
  • Una volta scaricato il Media Creation Tool (attualmente MediaCreationTool1909.exe), aprilo e man mano che carica clicca su avanti;
  • Alla schermata “Scegliere l’operazione da effettuare”, seleziona “Crea supporti di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC” e clicca “Avanti”;
  • Nella schermata successiva, puoi selezionare la lingua del sistema operativo, l’edizione (che chiaramente può essere solo Windows 10) e l’architettura (32-bit, 64-bit o Entrambi). Di default, tutte le opzioni saranno bloccate, perché il programma utilizza automaticamente le opzioni consigliate per il PC su cui è in esecuzione, ma togliendo la spunta dalla voce in basso puoi modificare manualmente le varie impostazioni. Scegli la configurazione che preferisci e quindi clicca “Avanti”;
Crea supporto Windows 10 gratis
  • Adesso, se vuoi creare un DVD di installazione di Windows 10, ti basterà seguire questa procedura:
    • Seleziona l’opzione per scaricare la ISO (immagine disco) di Windows 10, e quindi clicca su “Avanti”;
    • Ti verrà quindi chiesto il nome con cui salvare la ISO di Windows 10 e poi il download inizierà automaticamente;
    • Una volta terminato il download, hai l’opzione di masterizzare subito la ISO di Windows 10 su DVD. Se preferisci non farlo adesso non è un problema, l’immagine ormai è stata scaricata e rimarrà sul tuo computer. Se invece vuoi creare subito il tuo disco di installazione di Windows 10, clicca su “Apri masterizzatore DVD”;
    • Nella finestra che si aprirà, seleziona il tuo “Masterizzatore CD” (deve essere un masterizzatore DVD ovviamente) e quindi clicca su “Masterizza”. Finito!
  • Se invece come supporto di installazione di Windows 10 dovessi preferire utilizzare una penna USB, segui questa procedura:
    • Seleziona l’opzione per creare il supporto su unità flash USB (l’unità in questione deve avere una capacità di almeno 8 GB) e quindi clicca su “Avanti”;
    • Se non l’hai già fatto, inserisci la tua penna USB (o altro supporto USB), quindi selezionala dall’elenco e continua;
    • Inizierà il download di Windows 10 e, una volta terminato, verrà trasferito tutto sulla penna USB, così che potrai utilizzarla quando preferisci su qualsiasi computer, che sia un PC fisso o un portatile notebook!
crea-usb-windows-10-gratis

Come vedi, il Media Creation Tool messo a disposizione dalla Microsoft è veramente utile, che sia per aggiornare a Windows 10 da una versione precedente del sistema operativo o per creare un supporto di installazione da utilizzare in un altro momento o su un altro computer. Adesso però, vediamo l’ultimo modo per scaricare Windows 10 gratis e quindi creare la nostra penna USB avviabile in modo “manuale”!

Scaricare ISO Windows 10 gratis e creare una penna USB avviabile con Rufus

Finora abbiamo visto come utilizzare il Media Creation Tool di Microsoft per aggiornare a Windows 10 il nostro computer da una versione precedente di Windows, oppure per creare un supporto di installazione su DVD o penna USB. Questo strumento è estremamente versatile, visto che ci consente anche di scaricare Windows 10 gratis anche come ISO che contenga il necessario per installare il sistema operativo sia in versione 32-bit che 64-bit, scegliendo anche la lingua. Se però, per qualsiasi motivo, non dovessi riuscire a utilizzare lo strumento Microsoft, puoi sempre utilizzare questo metodo alternativo che stiamo per vedere.

Il sito TechBench by WZT consente di scaricare tantissimi prodotti Microsoft: Windows (7, 8.1 e 10), Office (dal 2007 all’ultimo Office 365) e persino i pacchetti aggiuntivi per cambiare la lingua di installazione al sistema operativo (da Windows Vista a Windows 10). Adesso quindi, vedremo come scaricare gratis l’ISO di Windows 10 e come creare un’unità flash USB con Rufus per poter installare il sistema operativo quando e dove vogliamo.

scaricare-iso-windows-10-gratis-techbench
  • Come prima cosa, dobbiamo scaricare l’ISO di Windows 10, quindi clicca sul collegamento;
  • Su Tech Bench, troverai alcuni campi da selezionare, quindi a “Select Type” metti “Windows 10 (Final)”, a versione scegli l’ultima disponibile per il sistema operativo, attualmente “Windows 10, Version 1909 – 19H2”, quindi scegli l’edizione (Windows 10, non Home China) e la lingua.
  • Una volta compilati tutti i campi, avrai l’opzione di scaricare l’immagine del sistema operativo a 32-bit o a 64-bit. Scegli quella che fa al caso tuo e inizia il download della ISO di Windows 10 gratis. La versione a 32-bit di Windows pesa circa 3,5 GB, mentre quella a 64-bit pesa circa 5 GB, quindi potrebbe volerci un po’.
  • Ora che abbiamo scaricato la ISO di Windows 10, è il momento di metterlo su una penna USB. Se non dovessi averlo già, vai sul sito ufficiale di Rufus cliccando su link e scarica l’ultima versione disponibile (al momento la 3.8).
  • Finito il download di Rufus, apri il programma, non ha bisogno di essere installato;
  • Nel programma, a “Dispositivo” dovrai selezionare l’unità USB su cui vuoi creare il supporto di installazione di Windows 10. Quindi, subito sotto, clicca su “Seleziona” e scegli la ISO che abbiamo appena scaricato. Nota che possiamo utilizzare anche l’immagine di Windows 10 scaricata con il Media Creation Tool della Microsoft nella sezione precedente! Cambia il File system da FAT32 (quello predefinito) a NTFS. Adesso, clicca su “Avvia” per far partire la procedura di creazione del supporto, ricordarti che potrebbero volerci alcuni minuti.

Finito! Anche questa procedura per creare un’unità USB di installazione di Windows 10 è abbastanza semplice e lineare, non troppo più complicata del Media Creation Tool di casa Microsoft.

Installazione e configurazione di Windows 10

Bene, adesso abbiamo scaricato gratis Windows 10 e abbiamo creato un disco o un’unità USB per poterlo installare. Quindi non ci resta che procedere e aggiornare subito il nostro sistema operativo a Windows 10!

NOTA: Questa sezione fa riferimento a un caso “standard”, in cui il tuo computer Windows si avvia normalmente. Se vuoi accedere al menu impostazioni di avvio di Windows 10, leggi la guida dedicata!

Installare Windows 10 è semplicissimo, ti basterà inserire il disco o collegare la penna USB e quindi seguire la procedura automatica. All’inizio ci verrà chiesto di selezionare la lingua preferita, il layout della tastiera e altre preferenze per l’installazione del sistema operativo. Imposta tutto come, quindi clicca su “Accetta” per le condizioni d’utilizzo del software e scegli una delle due opzioni:

  • Aggiorna: come implica il termine, viene eseguito un aggiornamento da un sistema operativo Windows precedente, mantenendo file, impostazioni e programmi/applicazioni
  • Personalizza: consente di formattare il computer, creare/rimuovere partizioni dal disco rigido e quindi effettuare un’installazione pulita di Windows 10

Una volta selezionata l’opzione desiderata, potrai iniziare la procedura automatica d’installazione del sistema operativo. Se vuoi sbrigarti, puoi velocizzare la procedura selezionando “Usa impostazioni rapide”, indicando così a Windows di utilizzare le impostazioni predefinite per non perdere tempo a indicare ogni singolo dettaglio che ti verrà richiesto durante l’installazione.

Tutte le indicazioni che ti verranno richieste sono semplici e dipendono molto dalle preferenze del singolo utente in base alle proprie necessità (computer personale o aziendale, funzionalità cloud, account Microsoft, ecc…)

Complimenti! Sei riuscito a scaricare Windows 10 gratis, a creare un supporto di installazione e quindi a installare l’ultimo sistema operativo della Microsoft!

Se ti è piaciuta questa guida, scrivimi o commenta qui sotto e condividila con i tuoi amici! Inoltre, seguimi su Facebook Instagram per scoprire tutte le altre guide per ottimizzare Windows 10 man mano che vengono pubblicate!

Scaricare e installare Windows 10 ti sembra comunque troppo difficile o preferisci non rischiare di perdere i tuoi documenti o di fare danni al tuo computer? Se abiti a Roma o dintorni sei fortunato! Stolas Informatica infatti offre come servizio di assistenza per computer anche l’aggiornamento o l’installazione di Windows 10 sul tuo computer fisso o portatile notebook! Contattami subito!

5 commenti su “Come scaricare Windows 10 gratis e creare un disco/USB di installazione”

  1. Fabio Frontini

    Guida sicuramente utile e completa, grazie. Mi trovo ad aggiornare a W10 da w7 ma la procedura di microsoft con ” MediaCreationTool1909″, utilizzando quella automatica per aggiornare senza perdere nulla di impostazione ecc.ecc. mi si ferma al 46% di “ricerca aggiornamenti” e quindi sto provando ad aggiornare avendo fato la scelta di scaricare su penna USB e poi riprovare. Cercavo appunto cosa fare ora con questa penna USB creata da “MediaCreationTool1909”. Proverò…

    1. Stolas

      Ciao Fabio, grazie per il commento. Se hai creato la penna USB con MediaCreationTool1909 puoi provare a eseguire l’aggiornamento in qualsiasi momento, facendo partire la procedura sia da Windows 7 sia direttamente all’avvio del PC (ti basterà inserire la penna prima di avviare il PC e seguire la procedura per effettuare il boot da un altro dispositivo, ogni computer ha la sua specifica, ma solitamente si può selezionare il dispositivo o accedere al BIOS premendo F10, quando si accende il PC).
      Se dovesse avere sempre problemi per la “ricerca aggiornamenti”, prova a fare il passaggio da Windows 7 a Windows 10 scollegando il computer da Internet, in quel caso lo strumento di aggiornamento della Microsoft dovrebbe bypassare la ricerca di aggiornamenti e installare direttamente la versione presente sulla penna USB!

  2. buonasera
    volevo un consiglio da un esperto
    Io un mese fa circa ho dovuto reinstallare il sistema operativo per un problema al mio PC ho installato win7 da cd e poi con upgrade sono passato a win10 e fortunatamante mi funziona tutto, qualche settimana dopo mi sono accorto che però per errore ho installato win 10 con x86 per sbaglio invece della versione x64 e la ram mi funziona al max 3gb. come posso fare a cambiare l’architettura del sistema operativo? se devo reinstallaredovrò varlo da cd partendo da win7 perdere tutti i dati?
    poi sarà da acquistare una product key?
    ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi

    1. Stolas

      Buonasera,
      La ringrazio per il commento e per la domanda! Per cambiare l’architettura del sistema operativo, può utilizzare i metodi elencati nell’articolo per creare un supporto d’installazione, con il Media creation tool può creare sia DVD che USB con boot, quindi non è necessario ripartire da Windows 7. Una volta creato il supporto, potrà far partire il processo d’installazione e quindi selezionare l’opzione per creare una nuova installazione personalizzata (non l’aggiornamento). Quando le verrà chiesto di selezionare la partizione, le consiglierei di formattare quella su cui è già installato Windows, per evitare conflitti d’installazione, ma alcuni utenti affermano di essere riusciti a sovrainstallare Windows 10 64-bit senza alcun problema.
      Anche per quanto riguarda la product key non ci sono problemi, verrà mantenuta la licenza originale (come confermato anche da questo articolo sul sito ufficiale Microsoft).

  3. Luca

    Buongiorno,
    guida chiara ed esaustiva. Ho un netbook Acer One Aspire D255 con espansione di memoria a 2 GB. Da un pò di tempo sto pensando a passare da Win 7 a Win 10, la domanda è: conviene oppure perdo tempo e basta, con il rischio di renderlo alla fine inutilizzabile ??
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend