fbpx

Creare il tuo sito web può essere un’impresa appassionante. Che si tratti di far decollare una piccola impresa o di creare un portfolio online dei tuoi lavori, la creazione di un proprio portale è un passo entusiasmante per concretizzare la tua idea. Ma come per qualsiasi altro spazio digitale, le minacce informatiche sono sempre in agguato. Per difendere il tuo lavoro da hack, malware e altre minacce, è necessario proteggere il tuo sito web con le giuste precauzioni. Queste infatti non garantiranno solo la sicurezza del tuo sito, ma anche quella dei tuoi visitatori. Segui i nostri consigli per rendere sicuro il tuo sito web!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

consigli-proteggere-sito-web-copertina

1. Scegli un provider di hosting sicuro per il tuo sito web

Ancora prima di iniziare a creare il tuo sito web, dovrai scegliere il provider di hosting che utilizzerai. Sebbene esistano molte opzioni, dovrai assicurarti che il tuo host offra diverse funzioni di sicurezza, tra cui:

  • Firewall per applicazioni web (WAF)
  • Protezione contro la negazione del servizio (DDoS)
  • Monitoraggio della rete

Alcuni provider di hosting web sicuri che dovresti prendere in considerazione sono: Bluehost, Chemicloud e Kinsta.

2. Installa un certificato SSL

SSL, acronimo di Secure Sockets Layer, è un protocollo per stabilire lo scambio sicuro di dati online. Se il tuo sito web deve elaborare transazioni da parte dei clienti, avrà bisogno di un certificato SSL per proteggere gli acquisti online. In pratica, un certificato SSL autentica l’identità del tuo sito web e crea una connessione crittografata tra te e i tuoi clienti, tramite protocollo HTTPS (HyperText Transfer Protocol Secure) invece del classico (e ormai superato) HTTP. Questo ti consentirà quindi di richiedere informazioni private ai clienti, come i numeri delle carte di credito e di debito, senza il timore che gli hacker possano intercettare questi dati sensibili.

I certificati SSL possono essere forniti da host web come BlueHost e da organizzazioni indipendenti come Let’s Encrypt.

3. Fai dei backup periodici

Considera il tuo sito web come la tua auto: per una buona manutenzione generale, è necessaria una messa a punto periodica, soprattutto dopo averci investito così tanto! In questo caso, stiamo parlando del backup dei dati. Dovrai eseguire dei backup costanti e periodici del tuo sito web, per assicurarti che tutto il tuo lavoro venga preservato in caso di guasto del server o di altri incidenti. Utilizza un sistema di backup automatico su un server centrale per evitare che il tuo sito web debba ripartire da zero.

Consiglio: Provider come Chemicloud e Kinsta includono i backup automatici nei loro piani di hosting web.

4. Gestisci e aggiorna i plugin

Per migliorare un sito web, molti designer incorporano plugin o componenti aggiuntivi. Questi possono includere plugin SEO, plugin per i social media e molto altro. Se da un lato questi plugin possono migliorare e aggiungere interattività al tuo sito web, dall’altro possono causare problemi se non vengono curati con attenzione. Assicurati di gestire costantemente i tuoi plugin per far sì che non rallentino il tuo sito web. Cosa ancora più importante, assicurati di aggiornare regolarmente la loro sicurezza. Se un plugin che stai utilizzando è obsoleto, potrebbe contenere vulnerabilità che mettono a rischio tutto il sito.

5. Installa un antivirus per proteggere il tuo sito web sempre

Per migliorare le difese del tuo sito, dovresti anche implementare un antivirus. Questi strumenti di sicurezza svolgono la stragrande maggioranza del lavoro di sicurezza al posto tuo, proteggendo il tuo sito web da minacce esterne e rimuovendo ogni possibile virus o malware. Da questo punto di vista, se il tuo sito web è costruito con WordPress, ti consiglio WordFence, che offre una protezione digitale pluripremiata dalle minacce emergenti, mettendo al sicuro il tuo sito web così che tu possa concentrarti sul tuo lavoro.

6. Gestisci l’accesso al tuo sito web

Se hai un team che accede e gestisce il tuo sito web, è importante stabilire dei livelli di accesso. Si tratta di un modo sicuro per supervisionare le modifiche e limitare l’accesso indesiderato al sito o a determinate parti di esso. Assicurati di creare login separati per i dipendenti, in modo da evitare errori e crash del sito, e lascia i privilegi di alto livello solo a chi ha veramente bisogno di accedervi.

7. Usa sempre una VPN su Wi-Fi pubbliche

Lavori in mobilità? Se accedi spesso al tuo sito web utilizzando una rete Wi-Fi pubblica, come quelle nei bar o negli aeroporti, potresti starlo mettendo a serio rischio di hacking. Infatti, su queste reti qualsiasi malintenzionato potrebbe intrufolarsi nella tua connessione e accedere ai tuoi dati privati. Utilizza sempre una VPN, ovvero una rete privata virtuale, per criptare in modo sicuro e legale tutte le tue attività su Internet. Non ne hai ancora una? Provate Surfshark (leggi la nostra recensione completa) per ottenere una sicurezza imbattibile su tutti i tuoi dispositivi con abbonamenti a partire da solo € 2,09 al mese!

Pronto a migliorare la tua SEO?

Parlarci della tua attività e ti diremo quanto possiamo farti crescere!

Prenota la tua consulenza gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.