fbpx

eSIM: cosa sono e come funzionano

Cosa sono le embedded-SIM? Quali vantaggi e svantaggi comportano? Scoprilo con la nostra guida!

A settembre 2022, Apple ha annunciato la nuova serie di iPhone 14. Una caratteristica che spicca in particolare nei modelli statunitensi è l’uso esclusivo delle eSIM, il che significa che negli USA, non sarà presente lo slot per le schede SIM fisiche. Esatto, anche se solo negli Stati Uniti, Apple ha deciso che è il momento di finirla con le varie sostituzioni della piccola scheda dorata. Basta perderla quando si viaggia. Basta cercare una graffetta quando devi cambiare scheda.

Al suo posto, arriva la eSIM, integrata permanentemente nella scheda madre del telefono. Ma le eSIM sono davvero migliori? Dovresti usarne una? Continua a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

esim-guida-completa-copertina

Tipi di schede SIM

La scheda SIM (Subscriber Identity Module) viene utilizzata per identificare l’utente presso la rete mobile a cui è registrato, consentendogli così di effettuare chiamate e inviare messaggi SMS.

Finora, le schede SIM sono esistite fisicamente, quindi erano anche trasferibili su altri telefoni. Questo significa che comprando un nuovo telefono, basta semplicemente rimuoverla dallo slot del telefono precedente e inserirla nel nuovo dispositivo. Tutte le informazioni memorizzate sulla scheda SIM, come il numero di telefono, gli SMS e i contatti telefonici, verranno trasferite sul telefono appena acquistato. Invece, se volessi passare a un altro operatore telefonico, avrai bisogno di acquistare una nuova scheda SIM.

Esistono principalmente tre tipi di schede SIM fisiche: SIM standard, micro SIM e nano SIM, ognuna più piccola dell’altra. Negli ultimi anni però, sta emergendo la eSIM, una nuova “modalità” di scheda SIM.

Che cos’è una scheda eSIM?

eSIM è l’acronimo di embedded SIM. Si tratta di una scheda SIM integrata direttamente nella scheda madre del dispositivo. Non è possibile rimuoverla e inserirla in un altro dispositivo.

Le eSIM hanno le stesse funzionalità di una normale scheda SIM. La differenza è che questa tecnologia è riscrivibile o programmabile. Quindi, è possibile cambiare operatore di rete senza dover sostituire nulla. Il tutto verrà gestito elettronicamente sul dispositivo.

Finora, le eSIM sono esistite principalmente per le configurazioni dual-SIM. Questo significa che anche negli ultimi modelli di smartphone è necessaria una scheda SIM fisica come principale, mentre la sua versione digitale è supportata solo come come SIM secondaria. Tuttavia, con l’iPhone 14 (solo nel modello USA), Apple ha fatto un grande passo in avanti, escludendo del tutto lo slot per la scheda SIM fisica. Su questi telefoni infatti, è supportata solo la eSIM.

Come funziona la eSIM?

La procedura per utilizzare una eSIM solitamente è la seguente:

  1. Ti abboni a un piano eSIM dal sito web o dall’app di un operatore.
  2. Ricevi un codice QR e ulteriori informazioni dall’operatore, via e-mail o sul suo sito web/app.
  3. Scansioni il codice QR o inserisci le informazioni per attivare la tua e-SIM.

Quali dispositivi supportano le eSIM?

La maggior parte dei telefoni supporta le eSIM in una configurazione dual-SIM, per cui è ancora necessaria una scheda SIM fisica, mentre la eSIM viene utilizzata come SIM secondaria. Le varianti statunitensi dell’iPhone 14 (iPhone 14, iPhone 14 Plus, iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max) supportano solo la eSIM, eliminando completamente gli slot fisici per le schede SIM.

Tuttavia, non è possibile utilizzare la eSIM ovunque, non essendo ancora supportata in alcuni Paesi, come la Cina. Per questo, se dovessi viaggiare in un paese dove è necessario avere una SIM fisica nel telefono, potresti aver bisogno di uno smartphone a parte, se il tuo telefono principale è dotato solo di eSIM.

Vantaggi delle eSIM

1. Utilizzare più di un numero sul telefono

Vuoi usare un numero a parte per il lavoro rispetto al tuo numero privato? Con una sola eSIM potrai associare più numeri e piani sul tuo dispositivo. Potrai passare facilmente da un numero all’altro per effettuare chiamate. Non dovrai più armeggiare con diverse schede SIM o, peggio, portarti dietro più telefoni.

2. Facilita il cambio di operatore o di numero

In passato, nel momento in cui trovavamo un abbonamento di telefonia mobile migliore con un altro operatore, per cambiare era necessario estrarre la vecchia scheda SIM e inserire quella nuova. Questo poteva anche significare dover andare in un negozio fisico per ricevere la nuova SIM. Con la eSIM però, è possibile attivare un nuovo numero o un nuovo operatore semplicemente scansionando un codice QR. Bastano un paio di minuti per completare l’intero processo e collegarsi.

3. Previene il furto di identità

Perdendo un telefono con SIM fisica, chiunque lo trova può estrarre la scheda e utilizzarla sul proprio dispositivo. A quel punto, il malintenzionato può effettuare chiamate e inviare messaggi fingendosi il legittimo proprietario. Questo facilitava il furto d’identità, in quanto il tuo numero di telefono può essere usato (sempre più spesso) per accedere ai tuoi account di social media e online banking, ottenendo così le tue informazioni personali. Anche gli attacchi di SIM-swap, in cui qualcuno prende il possesso della tua SIM passando per il tuo operatore, sono impossibili con le eSIM.

4. Protegge il telefono dai danni

I telefoni che supportano solo eSIM, come l’iPhone 14, non avranno più uno slot per la scheda SIM. Questo significa che lo smartphone disporrà di un’apertura in meno sul telaio che potrebbe permettere a polvere e acqua di danneggiarlo.

Svantaggi della eSIM

1. Più facilmente rintracciabile dagli operatori

Se hai un telefono con una scheda SIM normale, ti basta rimuoverla dal telefono per essere meno rintracciabile. Se hai una eSIM però, il tuo telefono sarà sempre attivo sulla rete del tuo operatore.

2. Più difficile trasferire i dati della SIM

Tradizionalmente, acquistando un nuovo telefono, è necessario trasferire i propri dati personali, come i contatti telefonici, sul dispositivo. Spesso basta estrarre la scheda SIM dal telefono attuale e inserirla in quello nuovo. Con una eSIM è più difficile, perché non è possibile spostarla fisicamente. Dovrai scaricare e recuperare i tuoi dati dal cloud. Nel complesso, questo processo richiederà più tempo rispetto al trasferimento di una scheda SIM fisica.

3. Maggior rischio in caso di violazione dei dati

Nelle carte SIM tradizionali, tutti i dati pertinenti sono memorizzati sulla scheda, a cui solo tu puoi accedere. Con le eSIM, i tuoi dati si trovano sul server back-end gestito dal tuo operatore di rete. Questi, sono vulnerabili a violazioni dei dati o agli hacker.

eSIM: Domande frequenti

Hai capito cosa sono le eSIM, come funzionano e in quali casi possa convenire usarne una sul tuo smartphone? C’è altro che vorresti sapere? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indice

Il tuo indirizzo IP è:

44.200.117.166

La tua posizione è:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.

Torna in alto

Offerta a tempo limitato:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Risparmia l'82%

su VPN + Antivirus!

Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni

Indice

Il tuo indirizzo IP è:

44.200.117.166

La tua posizione è:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.

Il tuo indirizzo IP è:

44.200.117.166

La tua posizione:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.