Hai deciso che è arrivato il momento di trasformare la tua TV in una Smart TV ma non sai quale dispositivo comprare? Parlano tutti di Chromecast e Fire TV Stick, ma non sai quali sono le differenze e quale sia il migliore? Tranquillo, in questo articolo metterò a confronto Chromecast e Amazon Fire Tv Stick, ti indicherò tutte le differenze e ti consiglierò il migliore!

L’Amazon Fire TV Stick e il Google Chromecast sono due dispositivi dalle ambizioni e dagli scopi molto simili. Collegandone uno alla TV, potrai praticamente trasformare la tua televisione in una Smart TV. Entrambi i gadget infatti consentono di utilizzarli per guardare Netflix, Prime Video, YouTube e molto altro. Gli approcci utilizzati però sono radicalmente differenti. Quindi, partiamo subito con questo confronto di Google Chromecast vs Amazon Fire TV Stick.

Hai già deciso che preferisci l’Amazon Fire TV Stick e vuoi saperne di più? Leggi la mia recensione completa!

Chromecast vs Amazon Fire TV Stick – Panoramica & Hardware

Tanto per cominciare, diamo un’occhiata alle caratteristiche hardware di entrambi i dispositivi. Ecco una tabella che elenca quelle più importanti.

ChromecastFire TV Stick
ProduttoreGoogleAmazon
Prezzo intero€ 39,00€ 39,99
ProcessoreMarvell Armada 1500 Mini Plus 88DE3006Mediatek 8127D
CPUDual-core ARM Cortex-A7 1,2 GHzQuad-core ARM 1,3 GHz
GPUVivante GC1000Mali450 MP4
RAM512 MB1GB
Risoluzione Massima1080p a 30fps o 720p a 60fps1080p e 720p fino a 60fps
Bluetooth
Wi-Fi802.11 b/g/n/ac802.11 a/b/g/n/ac
EthernetNoSì, con adattatore esterno
Memoria Archiviazione256 MB8 GB

È chiaro sin da subito che la Fire TV Stick è nettamente migliore del Chromecast per quanto riguarda l’hardware implementato. Detto questo bisogna specificare che lo stacco è più che naturale, visto che i dispositivi operano con filosofie praticamente opposte, come vedremo nelle prossime sezioni. Quindi, il fatto che l’hardware dell’Amazon Fire TV Stick sia così superiore non porta necessariamente a prestazioni migliori a livello di streaming.

Prezzo & Contenuti

Amazon Fire TV Stick e Google Chromecast hanno praticamente lo stesso prezzo. A prezzo intero, il dispositivo Google costa quasi un euro di meno (€ 39,00 su Unieuro, su MediaWorld il prezzo è lo stesso). Bisogna precisare però che Amazon non si lascia sfuggire nessuna occasione per scontare il Fire TV Stick, arrivando in alcuni casi anche sui 24 Euro.

Tra l’altro, Amazon ha anche aggiunto la possibilità di acquistare il Fire TV Stick (e altri articoli) in 5 rate da 8,00 € al mese. Difficilmente opterai per questa opzione, ma è comodo sapere che Amazon la stia implementando.

Contenuti della confezione

Cosa arriva nelle confezioni dei due dispositivi? Vediamo subito i contenuti dei due concorrenti.

La confezione del prodotto Amazon include la Fire TV Stick, che è poco più grande di una penna USB (8,6 x 2,8 x 1,3 cm), il telecomando con controllo vocale tramite Alexa, una piccola prolunga HDMI (nel caso l’unità dovesse risultare troppo ingombrante per la TV), un cavetto micro-USB per l’alimentazione (che può essere attaccato anche a una porta USB della TV stessa) e un alimentatore USB.

fire-tv-stick-amazon-recensione

La confezione della soluzione Google invece include il dongle Chromecast, che include un cavetto gommato HDMI per design (proprio per evitare problemi di ingombro e di interferenza del segnale wireless), un cavetto micro-USB per l’alimentazione (che anche in questo caso può essere attaccato alla TV) e l’alimentatore USB nel caso preferissi alimentare il dispositivo esternamente.

Caratteristiche

Vediamo quindi alcune delle caratteristiche “generali” di Chromecast e Fire TV Stick.

Video

Entrambi i dispositivi permettono di godersi contenuti con una risuoluzione massima di 1080p, ovvero in Full HD.

Già nella risoluzione video troviamo la prima differenza a vantaggio della Firestick di Amazon. Il Google Chromecast infatti offre una risoluzione massima di 1920 x 1080, per un massimo di 30 frame al secondo, arrivando ai 60 FPS solo con la risoluzione a 720p. L‘Amazon Fire TV Stick invece offre fino a 60 FPS anche in Full HD.

Entrambi i dispositivi consentono il mirroring del telefono sulla TV.

Connettività

Sia il Chromecast che la Fire TV Stick supportano la connettività Bluetooth, per collegare cuffie o altoparlanti esterni per migliorare la resa audio o per guardare la TV da solo, senza infastidire il prossimo.

Per quanto riguarda la connettività Wi-Fi, entrambi i dispositivi possono essere collegati a reti wireless 2,4GHz e 5GHz, quindi non avrai nessun problema con la tua rete domestica. Inoltre, l’Amazon Fire TV Stick può essere collegato anche tramite cavo ethernet, anche se l’adattatore deve essere acquistato a parte.

Telecomando o Smartphone?

L’Amazon Fire TV Stick e il Google Chromecast vengono controllati in modi diametricalmente diversi, vediamo subito perché.

L’approccio della Fire Stick è molto tradizionale. Come hai già potuto vedere infatti, la confezione del prodotto Amazon include un telecomando (con controllo vocale tra l’altro). Durante la procedura di avvio, potrai configurare il telecomando in base alla tua TV, così da poterlo usare anche per accedere/spegnere il televisore e gestire il volume e tutte le funzionalità proprie del Fire TV Stick. Non potrai usare il telecomando della firestick per fare proprio tutto con la tua TV, ma nel caso volessi usare la tua televisione solo con il dispositivo, i comandi a disposizione bastano e avanzano.

Il Google Chromecast invece viene controllato principalmente dal proprio smartphone. Una volta collegato alla TV, potrai selezionare i contenuti che vuoi vedere direttamente dal tuo telefono, indicando al Chromecast di riprodurli. Questo tende a essere leggermente più complicato, perché a volte l’interfaccia di riproduzione può scomparire dal telefono.

Controlli vocali

fire-tv-stick-telecomando-alexa

Come anticipato, il telecomando della Fire TV Stick include il controllo vocale tramite Alexa. Questo significa che puoi “parlare” al telecomando, chiedendo il film o telefilm che vuoi vedere e quindi Alexa ti offrirà il risultato, mostrando anche i diversi servizi di streaming su cui è disponibile e (in caso) aprendo l’app direttamente al titolo interessato. Anche il Chromecast può essere gestito a voce, ma dovrai usare il Google Assistant dello smartphone o uno degli assistenti domestici come Google Home.

Sistema operativo/Interfaccia

L’interfaccia del Google Chromecast non è “navigabile”. Una volta collegato alla TV infatti, l’unico modo per utilizzare il dispositivo è tramite Smartphone (o assistente vocale). Ci puoi guardare Netflix, Prime Video o YouTube, ma sempre aprendo l’app sul telefono e cliccando sull’icona “Cast” per indicare al Chromecast di aprire quell’applicazione, indicando quindi quali contenuti riprodurre.

Questo significa anche che non è possibile installare applicazioni sul Chromecast, giustificando in gran parte l’hardware inferiore del dispositivo. Infatti, non avendo la possibilità di installare app o di scaricarci sopra dei file, gli 8 GB di memoria della Fire TV Stick e il giga di RAM sarebbero state caratteristiche sprecate.

recensione-fire-tv-stick-amazon-cover

La Fire TV Stick invece utilizza Fire OS, ovvero un sistema operativo basato su Android. Il dispositivo Amazon quindi offre un’interfaccia navigabile, su cui potrai installare applicazioni e scaricare file (entro i limiti degli 8 GB forniti). Questo significa che sulla firestick potrai installare anche app come Kodi (leggi la guida dedicata), i client delle VPN (come Surfshark, PureVPN e PrivateVPN che offrono app dedicate proprio nell’Amazon Store) e molto altro.

Inoltre, il Fire TV Stick utilizza la tecnologia Amazon’s Advanced Streaming and Prediction (ASAP), per apprendere i tuoi gusti e le tue abitudini, consigliando film e telefilm e pre-caricando quelli che pensa potresti riprodurre con più probabilità, per farti accedere ai tuoi contenuti preferiti più rapidamente che mai!

Prestazioni

Abbiamo visto che entrambi i dispositivi consentono la riproduzione in streaming di contenuti video fino a 1080p, ma in termini di qualità?

Google Chromecast e Amazon Fire TV Stick offrono una qualità di riproduzione video estremamente simile in termini di immagine, con un buon livello di dettagli e gestendo bene anche le scene scure, anche se il prodotto Amazon è leggermente superiore. Bisogna sempre ricordare però che la Fire Stick arriva a 60 FPS anche in Full HD, mentre il Chromecast ci riesce solo a 720p.

In termini audio invece, la Fire TV Stick offre un output Dolby Digital Plus 7.1, contro il Dolby Digital Plus 5.1 del Chromecast. Oltre a questo, la qualità di riproduzione media rimane abbastanza simile, senza variazioni significative.

Le prestazioni sono allo stesso livello anche per quanto riguarda le prestazioni per CPU e utilizzo RAM. La riproduzione video funziona bene su entrambi, senza troppi problemi di buffering o lag (ovviamente quello dipende anche dalla connessione).

Chromecast vs Fire TV Stick – Vincitore e considerazioni personali

Oltre alle specifiche hardware migliori del dispositivo Amazon, trovo che la possibilità di installare le applicazioni sul Fire TV Stick sia una caratteristica che lo rende nettamente superiore. Infatti, se volessi usare il Chromecast per accedere al catalogo mondiale di Netflix, l’unico modo sarebbe configurare una VPN sul router, mentre su firestick basta installare l’app della tua VPN, collegarti al server che preferisci e quindi aprire l’app di Netflix.

La possibilità di installare una delle migliori VPN direttamente sul dispositivo torna utile anche in viaggio. Tantissime persone (me incluso) portano con sé questi dispositivi anche in viaggio, per guardare Netflix e Prime Video sul proprio account anche in vacanza. Ovviamente, a casa puoi configurare una VPN sul tuo router, ma in albergo no. Con un’app VPN installata sulla tua Fire TV Stick potrai proteggere il dispositivo anche mentre sei collegato alla rete wireless del tuo hotel, un vantaggio assolutamente non trascurabile visto che le reti pubbliche, in generale quelle in cui non possiamo sapere chi altro è collegato, espongono noi e i nostri dati a più rischi.

Tra l’altro, sempre se fossi interessato a Chromecast e Fire TV Stick per portartelo in viaggio, la configurazione del dispositivo Google deve essere rieseguita ogni volta, mentre per la Fire TV Stick ti basterà aggiornare le impostazioni della Wi-Fi (e se vuoi del telecomando per usarlo anche con la TV).

Insomma, con la Fire TV Stick puoi trasformare qualsiasi TV in una vera e propria Smart TV, potendo controllare con il telecomando le app, la riproduzione video e la televisione stessa. Il Chromecast è comunque una valida alternativa, ma vista la parità di prezzo, trovo che l’Amazon Fire TV Stick sia veramente la scelta migliore.

Se ti è piaciuto questo confronto tra Google Chromecast e Amazon Fire TV Stick, se dovessi avere altre domande o se ne volessi leggere altri, commenta pure qui sotto o scrivimi, sarò felice di risponderti e aiutarti come posso! Inoltre, seguimi su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Stolas Informatica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend