fbpx

Cosa significa avere una casa green? Negli ultimi anni l’aggettivo “green” viene utilizzato per indicare tutte scelte ecologiche che hanno un impatto minore sull’ambiente. Decidere di organizzare e costruire la propria casa in modo sostenibile non è più solo un lusso che pochi possono permettersi, ma una vera e propria necessità per risparmiare sui consumi e in termini di fabbisogno energetico. Se sei alla ricerca di un modo per progettare la tua casa rispettando il più possibile l’ambiente, questo è l’articolo che fa per te!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

casa-green-elettrodomestici-riscaldamento-copertina

Materiali green per la casa

I materiali più adatti da utilizzare per evitare dispersioni di calore sono quelli isolanti, specialmente per gli infissi, le porte, le finestre e il pavimento. Questi materiali trattengono il calore permettendo quindi di risparmiare sui costi in bolletta, specialmente durante i mesi invernali. I materiali isolanti per i pavimenti sono il bambù, il sughero e il legno e vengono usati non solo perché d’inverno non fanno fuoriuscire il calore, ma anche perché d’estate regolano la temperatura degli interni grazie alla loro funzione traspirante. Per le finestre e le porte il materiale prediletto è invece l’alluminio, isolante e alla base della bio edilizia.

Scegliere elettrodomestici ad alta efficienza energetica

Ogni elettrodomestico, in rispetto delle norme dell’UE, ha un’etichetta energetica sulla quale è specificata la classe energetica di appartenenza. Le classi energetiche partono dalla A, la più efficiente, fino alla G, quella che ha un dispendio energetico maggiore. Ogni classe ha un suo colore, partendo dal verde fino ad arrivare al rosso scuro, proprio per facilitare la comprensione dei dati energetici sull’etichetta. Elettrodomestici identici potrebbero consumare in modi differenti, pertanto è necessario consultare sempre l’etichetta energetica e valutare in anticipo il consumo. Per compiere scelte green sarebbe meglio puntare su elettrodomestici ad alta efficienza energetica, rispetto a quelli con una bassa classe energetica. Investire su oggetti come una lavatrice o un aspirapolvere significa pensare a lungo termine (essendo questi oggetti pensati per durare negli anni) e preoccuparsi dell’impatto ambientale del nostro modo di vivere.
Inoltre, bisogna prestare attenzione anche alla potenza degli elettrodomestici e preferire, ad esempio, aspirapolvere ad elevata potenza che permettono di ridurre i tempi per pulire gli ambienti e di conseguenza, i costi in bolletta. Se vuoi sostituire il tuo vecchio aspirapolvere con un modello più potente e performante, scopri il catalogo Dyson su Euronics e scegli quello più adatto in termini di funzionalità e potenza. Per iniziare ad essere più green, non importa se si parte da apparecchi di grandi dimensioni (lavatrici, frigoriferi, asciugatrici) o da quelli più piccoli, l’importante è cominciare a farlo.

Metodi di riscaldamento ecologici

Per tagliare i costi della bolletta del gas i metodi migliori sono due: l’installazione di pannelli fotovoltaici o solari e il cappotto termico. L’energia solare è considerata l’energia più pulita in quanto è inesauribile e per essere prodotta non rilascia nell’ambiente sostanze nocive (gas serra), inoltre un impianto fotovoltaico permetterà l’assoluta indipendenza energetica. I pannelli possono essere posizionati sul tetto o sulla facciata dell’edificio oppure direttamente sul pavimento inclinato. Se invece non fosse possibile installare un impianto ad energia solare, il cappotto termico potrebbe essere la soluzione più efficiente in quanto può essere installato direttamente sulle pareti esterne, isolando perfino a livello acustico.

Consigli pratici per la vita domestica

Per iniziare a condurre uno stile di vita domestico sostenibile potrebbero essere utili delle piccole accortezze:

  • impostare sempre il programma ECO per lavatrici, lavastoviglie e asciugatrici;
  • preferire fornitori di energia green;
  • usare lampadine a risparmio energetico (LED);
  • comprare un misuratore di corrente elettrica per monitorare i propri consumi;
  • effettuare una manutenzione regolare degli elettrodomestici per garantirne le funzionalità e preservarli nel tempo senza doverli sostituire periodicamente;
  • prediligere dispositivi ultra tecnologici con sistemi di accensione e spegnimento automatizzati per ridurre i consumi;
  • scegliere congelatori con l’opzione No Frost per mantenere la temperatura costante e non disperdere energia;
  • non lasciare gli elettrodomestici in modalità stand by, in quanto questo implica ugualmente un consumo di energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.