Ormai, la maggior parte della nostra vita è online. A partire da Facebook e altri social network, fino allo shopping online e l’home banking, le nostre informazioni su internet aumentano di giorno in giorno. Quindi, man mano che il cerchio della privacy si stringe, sempre più persone si rivolgono alle VPN per proteggere la propria attività online e mantenere, quanto più possibile, l’anonimato. Ma, nel 2020, le VPN sono veramente una necessità? In questo articolo ti spiegherò pro e contro delle VPN, così che tu possa capire se ne hai veramente bisogno.

Le nostre informazioni personali online sono tantissime. Tra eCommerce, come Amazon, social network, come Facebook, e servizi digitali governativi, come l’Agenzia delle Entrate e l’INPS, pensare a cosa non sia su internet è quasi più facile. Detto questo, la privacy è importante e le VPN sono un ottimo strumento per proteggere la nostra identità online. Quindi, vediamo insieme alcuni fattori essenziali da tenere in considerazione per capire se hai veramente bisogno di una VPN per proteggere la tua privacy e non solo.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

vpn-bisogno-copertina

Cosa è una VPN? Ne hai veramente bisogno?

Le VPN sono uno strumento utile a proteggere la tua identità online, assicurandosi che tu possa accedere anonimamente a internet. Inoltre, eseguendo la crittografia di tutto il traffico, le VPN aggiungono uno strato di sicurezza extra.

Le VPN nascondono il tuo indirizzo IP originale, possono modificare la tua geolocalizzazione, consentirti di accedere a contenuti con blocchi geografici, ti proteggono quando usi Wi-Fi pubbliche e ti aiutano a mantenere la tua privacy online.

Le VPN possono aiutarti a combattere leggi invadenti sulla privacy

Il tuo ISP, ovvero il provider di servizi internet, sa tutto quello che fai sulla tua connessione. Gestendo il tuo collegamento a internet, i provider possono registrare la tua attività, come i siti che visiti, i servizi che utilizzi e altro ancora. Usare la modalità anonimo di browser come Chrome e Firefox non fa assolutamente nulla per evitarlo.

Fortunatamente, in Italia (e in Europa), gli ISP ancora non possono vendere i tuoi dati, come succede in USA. Detto questo, rimane il fatto che, se la tua vita è online, il tuo provider internet ne può vedere una gran parte. Con una VPN, che effettua la crittografia completa del tuo traffico, facendolo passare un protocollo di tunneling, il tuo ISP non vedrà più nulla di quello che fai, oltre al fatto che sei collegato a una VPN (in alcuni casi).

Sblocca contenuti altrimenti inaccessibili

Ti è mai capitato di trovare un video su YouTube “non disponibile nel tuo paese“? Sai che il catalogo italiano di Netflix conta 4275 titoli, contro i 6214 di Netflix UK? Ecco, con le migliori VPN del 2021, potrai collegarti da server in tutto il mondo, eliminando qualsiasi blocco geografico che ti separi da quella serie TV che vorresti proprio vedere o da altri contenuti altrimenti inaccessibili.

Chiaramente potrai fare molto di più che semplicemente accedere al catalogo mondiale di Netflix. Per esempio, con Surfshark (una delle VPN migliori, leggi la recensione completa) potrai usare anche Peacock, un nuovo servizio di streaming video online gratuito della NBC Universal.

Con una VPN potrai anche accedere ad app bloccate o altri siti che impongono restrizioni in base alla rete di appartenenza. Se dovessi viaggiare in paese con un regime di censura online, sicuramente una VPN ti tornerebbe molto utile.

Pro VPNContro VPN
Protegge da leggi sulla privacy invadenti
Consente di accedere a più contenuti
Protegge la tua famiglia online
Assicura che la tua vita digitale rimanga privata
Potrai scaricare torrent tranquillamente
Le VPN gratis possono essere pericolose
Perdita di velocità (a seconda della VPN)
Illegali in alcuni paesi (leggi l’elenco)

Hai bisogno di una VPN a casa?

vpn-casa-natale

Nel 2020, abbiamo riscoperto tutti, più o meno forzatamente, il “piacere” di stare a casa. Quindi, sorge spontanea la domanda: hai bisogno di una VPN per proteggere la privacy della tua casa?

Ecco perché la VPN dentro casa è una necessità: puoi proteggere tutti i dispositivi della tua famiglia, inclusi quelli smart, come gli assistenti vocali e le Smart TV, sbloccando contenuti per lo streaming e assicurando che tutto rimanga il più privato possibile.

Una VPN per proteggerli tutti

Quanti sono i dispositivi collegati a internet che hai dentro casa? Secondo un sondaggio del 2019, la famiglia media possiede oltre 9 dispositivi connessi a internet, tra TV, console gaming, computer fissi e portatili, tablet e smartphone.

Usare una VPN quindi è un ottimo modo per assicurarti che nessuna informazione personale possa trapelare da questi dispositivi. Alcune VPN, come Surfshark, consentono di collegare tutti i dispositivi che vuoi, senza alcun limite. Tuttavia, se l’idea di installare la VPN su ciascun dispositivo di casa ti sembra eccessiva, ricordati che puoi sempre configurare la VPN sul tuo router, proteggendo automaticamente tutti i dispositivi connessi.

Proteggi la tua vita privata e divertiti un po’ di più

Se non hai mai usato una VPN, è normale che non ti vengano immediatamente in mente tutti i modi in cui potresti usarla quotidianamente. Ma in effetti, una volta che ci avrai preso la mano, vedrai che non potrai più farne a meno. Infatti, con una VPN, non solo potrai aggirare qualsiasi blocco regionale geografico, ma riuscirai anche a risparmiare, visto che non sarai più tracciato (leggi come risparmiare sui biglietti aerei con una VPN).

Con una VPN, non solo puoi nascondere al tuo provider internet la tua attività online, ma anche condividere file P2P con torrent in sicurezza. Tra l’altro, NordVPN e Surfshark (leggi il confronto), offrono le suite di sicurezza integrate CyberSec e CleanWeb (rispettivamente), che bloccano le pubblicità, i malware e ti impediranno di visitare siti pericolosi (infetti o con tentativi di phishing).

Usare una VPN ha delle controindicazioni?

vpn-portatile-bisogno

Finora hai visto quanto sia utile usare una VPN e che, effettivamente, è quasi una necessità nel mondo online moderno. Ma ci sono delle controindicazioni?

Una prima cosa da tenere in considerazione scegliendo un provider VPN è quanto questo sia affidabile. In particolare mi sto riferendo proprio alla privacy che dovrebbe derivare dall’utilizzo delle VPN. Le migliori VPN del 2021 sono tutte no-log, ovvero non raccolgono informazioni sulle attività e le sessioni dei proprio utenti. La no-log policy è un aspetto essenziale delle VPN, ma non è l’unico.

Usare una VPN gratis può essere peggio che non usarla affatto

Non facciamo finta di nulla, quante persone si mettono a leggere veramente le privacy policy dei vari servizi che sottoscrivono? Appunto. Detto questo, esistono tantissime VPN gratuite che si approfittano proprio di questa negligenza degli utenti.

Qualche tempo fa, ad esempio, è stato svelato uno scandalo che ha visto come protagoniste tantissime VPN gratis. In pratica, le app di queste VPN tracciavano tutte le attività degli utenti, rendendo la rete privata virtuale ben più che inutile, addirittura dannosa. Se vuoi saperne di più e vuoi scoprire quali sono le VPN coinvolte, ti consiglio di leggere questo articolo.

Anche le VPN gratuite e affidabili non sono prive di problemi. Tanto per cominciare hanno limiti abbastanza severi, come una quota di traffico dati ristretta e un parco server estremamente limitato. Insomma, scordati di usare una VPN gratuita per guardare Netflix USA. Detto questo, se vorresti comunque provarne una, ho stilato una classifica delle migliori VPN gratis del 2021, sono tutte sicure e affidabili.

Anche le VPN migliori possono rallentare la connessione

Non ci sono dubbi: le VPN a pagamento offrono prestazioni migliori di quelle gratuite. Detto questo, parliamo di affidabilità dei server.

Qualsiasi VPN rallenta la connessione. Semplicemente per come è strutturata questa tecnologia, sarebbe impossibile altrimenti. Le VPN eseguono la crittografia di tutto il traffico e quindi la comunicano tramite server remoti, quindi è inevitabile che la velocità che ne risulta sia ridotta rispetto a quella che avresti senza.

Un modo per assicurarti che la VPN che interessa abbia delle buone prestazioni, o comunque idonee per l’uso che ne devi fare, è guardare quanti server sono disponibili con il provider. In generale, un numero elevato di server solitamente corrisponde a prestazioni migliori, perché gli utenti vengono ripartiti e nessun server si sovraccarica. Detto questo, esistono server qualitativamente migliori e peggiori.

Un altro metodo per provare la velocità di una VPN è testandola in prima persona. La maggior parte delle migliori VPN offre una garanzia di rimborso entro 30 giorni senza domande. Questo significa che puoi iscriverti, usare la VPN per un mese e quindi annullare l’abbonamento entro la scadenza. Quindi puoi provare qualsiasi VPN gratis.

Cosa può succedere se non uso una VPN?

vpn-surfshark-casa

Se ancora non sei riuscito a decidere se hai veramente bisogno di una VPN, proviamo a guardare la situazione da un altro punto di vista. È vero, con una VPN puoi fare tantissime cose, ma cosa potrebbe succedere se non ne usi una?

In realtà, non è facile dare una risposta definitiva. Fortunatamente in Europa la vendita dei dati da parte dei provider internet al momento non è legale (negli USA sì), ma gli ISP possono comunque raccogliere e accedere a gran parte delle tue attività online. Se scarichi torrent potresti ricevere una multa, lo stesso vale per chi prova a guardare i canali a pagamento in streaming tramite IPTV. Infine, ti staresti perdendo una buona fetta di contenuti in streaming, sia dai diversi cataloghi di Netflix, sia da altre piattaforme che al momento non sono disponibili in Italia.

In definitiva, le conseguenze sono variabili, potresti non accorgerti di nulla, oltre alla sottile violazione della privacy da parte del tuo ISP, oppure potresti subire attacchi informatici o essere spiato da terze parti ben più pericolose. Alla fine comunque, sta a te decidere se hai bisogno di una VPN.

Nel 2020, le VPN sono una necessità? Conclusioni

Nel complesso, non ci sono dubbi, usare una VPN conviene. A nessuno piace essere spiato o sbandierare al mondo tutte le proprie informazioni personali e, entro una certa misura, è proprio quello che succede ogni volta che usi internet senza una VPN.

C’è assolutamente bisogno di una VPN? Dipende da quanto valuti la tua privacy. Oltre a questo, se usi spesso piattaforme di streaming e vorresti accedere a contenuti nuovi e non disponibili nel tuo paese, sì, direi che la VPN è una necessità.

Se non hai mai provato una VPN, personalmente ti consiglio di dargli una chance. Come ti ho già accennato, le migliori VPN del 2021 offrono tutte il rimborso garantito entro 30 giorni. Evita le VPN gratuite e prova gratis per un mese una VPN premium, sono sicuro che non te ne pentirai.

Secondo te la VPN oggi è una necessità o se ne può fare a meno? Commenta qui sotto e condividila con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirmi su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend