Cosa sono i virus informatici? Definizione e tipologie di virus

Scopri di più sui virus informatici con la nostra guida: definizione, tipologie, diffusione e prevenzione!

Uno degli eventi più temibili è accorgersi che il proprio computer è stato infettato da un virus. Come è successo? Come posso risolvere il problema se il mio computer è praticamente inutilizzabile? Se questa situazione ti suona familiare, non temere. Non sei solo. Prima di provare a risolvere il problema, però, è meglio conoscere il nemico. Ecco tutto quello che devi sapere sui virus informatici, sulle loro cause e quindi come puoi rimuoverli e prevenirli.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

virus informatici guida definizione tipologie copertina

Cos’è un virus informatico?

Un virus informatico è un tipo di malware, un’applicazione illegale e maligna che penetra in un computer, condizionandone spesso il comportamento e le prestazioni. Alcuni virus sono progettati per danneggiare il dispositivo bersagliato, ad esempio distruggendone i dati, mentre altri sono costruiti per diffondersi in tutta la rete e svolgere compiti più delicati, come la raccolta di informazioni sensibili.

Quindi i virus sono malware?

È importante notare che i termini virus e malware vengono spesso usati in modo interscambiabile, ma in genere significano cose diverse. Il malware è il termine generale utilizzato per descrivere tutti i programmi maligni, inclusi ma non limitati ai virus, ransomware, rootkit, spyware e adware.

Come funziona un virus?

I virus informatici funzionano in svariati modi: alcuni si attivano immediatamente, mentre altri possono rimanere inattivi fino a quando non ricevono l’ordine di attaccare. Se un virus è progettato per lanciarsi il prima possibile, può avere un effetto immediato sul comportamento del computer, rivelandosi potenzialmente all’utente.

Quando i cybercriminali cercano di passare inosservati, il virus viene eseguito in diverse fasi. Ad esempio, dopo la fase di inattività, il virus può cercare di replicarsi e diffondersi silenziosamente ad altri dispositivi sulla rete. Alla fine, il virus si attiva automaticamente o attende che sia l’hacker a lanciarlo a distanza, rilasciando il codice maligno (noto anche come payload).

Come si diffondono i virus?

Negli ultimi tre decenni, le modalità di diffusione dei virus sono cambiate radicalmente. Agli albori, i virus informatici dovevano essere trasferiti manualmente tramite dischetti. Con l’avanzamento della tecnologia, l’uso di CD e penne USB è diventato un altro vettore importante per la diffusione dei virus. Oggi, la maggior parte dei virus si diffonde via internet, con metodi come falsi aggiornamenti di software, giochi illegali e allegati email. Tuttavia, i virus possono ancora essere diffusi fisicamente.

Tipologie di virus informatici

Ecco i tipi più comuni di virus:

Trojan

I trojan, talvolta classificati come una forma di malware a sé, sono virus informatici che, come suggerisce il nome, vengono mascherati da app legittime. Una volta ottenuto l’accesso al sistema, il trojan si esegue.

Worm

Un worm informatico può auto-replicarsi e diffondersi attraverso le reti informatiche. Poiché non necessita di un programma ospite per moltiplicarsi, un worm può causare danni significativi a un computer cancellando file, sovraccaricando le reti o rubando informazioni.

Virus File Infector

Un virus file infector è un altro virus comune che infetta file .exe o .com. Quando viene eseguito, il virus può danneggiare i dati, replicarsi e diffondersi ad altri file. I file infector utilizzano varie tecniche di occultamento e possono essere difficili da rilevare.

Virus Residenti

Un virus residente (resident) si carica nella memoria del computer e continua a infettarlo anche se il programma con cui è arrivato viene eliminato. Rilevare e rimuovere un virus residente può essere difficile perché può replicarsi all’interno della memoria del computer.

Boot Sector Virus

Come suggerisce il nome, questo virus infetta il Master Boot Record (MBR) del computer per caricarsi prima che l’antivirus abbia la possibilità di agire. Dopo l’avvio del computer, i virus del boot sector si caricano nella memoria e continuano a infettare altre parti del dispositivo di archiviazione.

Virus multipartiti

Un virus multipartito è in grado di infettare la memoria del computer e i file eseguibili. Utilizza diversi metodi per diffondersi, come infettare i dispositivi di memoria modificando il codice delle applicazioni. A causa della sua capacità di infettare più aree del sistema, questo virus può essere estremamente difficile da rilevare e rimuovere.

Direct Action Virus

I direct action virus, ovvero virus ad azione diretta, sono noti per infettare il dispositivo e poi cancellarsi, ma non sono sempre programmati per questo. Alla sua esecuzione, questo tipo di virus spesso esegue una scansione del sistema alla ricerca di file specifici, come .exe, .bat, e .com, e li infetta. I virus ad azione diretta rimangono attivi solo fintanto che è aperto il programma infetto.

Esempi di virus informatici

Nessuno vuole avere a che fare con rootkit, trojan o ransomware. Ecco perché sono spesso raggruppati nella stessa categoria e definiti “virus”, anche se in realtà solo alcuni sono virus veri e propri. Esaminiamo alcuni esempi e facciamo una distinzione tra cosa è un virus e cosa no.

Un trojan è un virus?

Sì, un trojan può essere un virus. Un trojan è un qualsiasi programma maligno che cerca di infiltrarsi nel sistema fingendosi un programma legittimo. Quindi, se un virus informatico è mascherato da software legittimo, allora sì, è un virus trojan.

Il ransomware è un virus?

No, il ransomware non è un virus. Il ransomware è un tipo di malware che infetta il computer o il sistema, cripta i suoi file e richiede il pagamento di un riscatto per restituire l’accesso al proprietario. Anche se il ransomware di per sé non è un virus, possono essere impiegati dei virus per eseguire un attacco ransomware.

Un rootkit è un virus?

No, un rootkit non è un virus. Un rootkit non è progettato per diffondersi o infettare file. Piuttosto, è progettato per dare agli hacker l’accesso al sistema.

Un bug di un software è un virus?

No, un bug del software non è un virus. È un errore nel codice del software, che causa un comportamento inaspettato del programma. Tuttavia, i bug possono essere sfruttati negli attacchi informatici, a meno che non vengano corretti dagli sviluppatori tramite aggiornamenti del software.

Segnali a cui prestare attenzione per capire se il computer ha un virus

È normale che i dispositivi risultino più lenti con il passare degli anni. Ma quando un virus infetta un computer, i cali di prestazioni tendono a essere improvvisi e significativi. Inoltre, il tuo computer potrebbe iniziare a comportarsi in modo strano, mostrando ad esempio pop-up casuali o cambiando la homepage del browser.

Ecco i segni più comuni che il tuo dispositivo è stato infettato da un virus:

  • Problemi improvvisi di prestazioni. I virus informatici necessitano di risorse, quindi se iniziano a auto-replicarsi e a infettare file, dovresti notarlo. Il tuo dispositivo funzionerà più lentamente e i programmi e le pagine web potrebbero impiegare più tempo a caricare.
  • Pop-up. I pop-up e l’adware, o malvertising, sono molto comuni per tipi di virus meno delicati.
  • File corrotti. I file possono essere corrotti anche per via di interruzioni di corrente e problemi hardware, ma possono anche essere un segno che nel tuo computer si stia diffondendo un virus.
  • Il sistema operativo si blocca. Se i virus iniziano a infettare i file di sistema e la memoria del computer, è probabile che il tuo sistema operativo cominci a bloccarsi frequentemente.
  • Programmi che si comportano in modo anomalo. Se infettate da un virus, le applicazioni possono avviarsi o chiudersi da sole, o possono smettere di funzionare del tutto.

Come posso prevenire i virus informatici?

Mentre per evitare i virus informatici è necessaria una combinazione di fortuna e buon senso, è soprattutto questo secondo elemento che può mantenerti al sicuro. Comprendere che Internet non è sempre un posto sicuro è fondamentale: ogni clic, email o allegato può portare a un virus. La buona notizia è che di solito non è così, e quando lo è, saprai riconoscerli prima che possano danneggiare il tuo computer.

Vediamo quindi alcune strategie comuni per prevenire i virus informatici:

Fai attenzione alle email. L’email è uno strumento utilizzato spesso nella criminalità informatica, soprattutto per il phishing. Spesso potrai riconoscere questi tentativi di attacco grazie alla presenza di allegati indesiderati, errori di ortografia o indirizzi email sospetti. Ricorda che alcuni virus si diffondono attraverso programmi di posta elettronica, quindi non dare per scontato che un’email ricevuta da una persona conosciuta sia automaticamente sicura.

Aggiorna i tuoi programmi. Gli hacker spesso sfruttano le vulnerabilità dei software che gli sviluppatori cercano di correggere. Per limitare il rischio che i programmi che hai installato vengano utilizzati contro di te, tienili sempre aggiornati.

Usa una VPN. Una VPN rende la navigazione web più sicura, sia su reti pubbliche che private. Ulteriori funzioni di sicurezza, come lo strumento di protezione da malware di NordVPN, Threat Protection, possono aiutarti a proteggere il tuo dispositivo dal malware.

Verifica sempre di star scaricando software da fonti ufficiali e affidabili.

Scarica un browser sicuro. Il mercato offre molte opzioni per una navigazione web comoda. Questo però non significa che dovresti sacrificare la tua privacy. Scegli un browser web che metta al primo posto la tua privacy e la tua sicurezza.

Fidati del tuo software antivirus. Mantienilo sempre attivo e aggiornato. Potrebbe sembrare che non stia facendo molto, ma in realtà sta costantemente monitorando i processi del computer e i tuoi download per garantire che il tuo computer non venga infettato.

Come posso rimuovere un virus dal mio computer?

Rimuovere un virus informatico può essere complicato, ma non impossibile. Prima di tutto, dovresti scaricare un software antivirus da una fonte affidabile. Molti di questi programmi possono eseguire una scansione completa del sistema, rilevare e rimuovere i virus. In questo senso, uno dei miei antivirus preferiti per le scansioni occasionali è Malwarebytes.

Se il virus ha bloccato l’accesso al sistema operativo, potrebbe essere necessario avviare il computer in modalità provvisoria o utilizzare un disco di ripristino.

Se queste opzioni non funzionano, o se il problema persiste, potrebbe essere necessario contattare un professionista.

In ogni caso, una volta eliminato il virus, è importante modificare tutte le password, poiché le informazioni personali potrebbero essere state compromesse.

Virus informatici: Domande Frequenti

Speriamo che queste informazioni ti aiutino a comprendere meglio i virus informatici. Sono un problema reale e non stanno scomparendo. Ricorda, la prevenzione è sempre il modo migliore per proteggere il tuo computer dai virus. Mantieni aggiornato il tuo sistema operativo e il software antivirus, evita di scaricare o aprire file da fonti sconosciute, e diffida dei link sospetti. Con queste precauzioni, dovresti riuscire a proteggere il tuo computer da questi ospiti digitali indesiderati.

Cosa ne pensi di questa guida ai virus informatici? C’è altro che aggiungeresti? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Indice

Il tuo indirizzo IP è:

3.236.83.154

La tua posizione è:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.

Torna in alto

Offerta a tempo limitato:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Risparmia l'82%

su VPN + Antivirus!

Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni

Offerta a tempo limitato:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Risparmia l'82%

su VPN + Antivirus!

Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni

Indice

Il tuo indirizzo IP è:

3.236.83.154

La tua posizione è:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.