fbpx

Per anni siamo stati abituati a considerare macOS più sicuro di Windows. Ma è davvero così? È un pensiero comune nato dall’esperienza, ma possiamo affermarlo con certezza? I sistemi operativi Apple sono davvero più sicuri di quelli Microsoft? Cerchiamo di capirlo in questo articolo e quindi vediamo come proteggere i nostri computer, a prescindere dal sistema installato!

Mac e Windows sono due dei sistemi operativi più popolari e diffusi tra gli utenti di computer fissi e portatili. Ovviamente, tra le due user-base c’è sempre stato un po’ di attrito riguardo a quale sia il sistema migliore. La sicurezza è spesso stata una colonna portante di questo dibattito, visto che molti utenti sono convinti che i Mac non possano essere infetti da virus. Ma quanto c’è di vero? Scopriamo insieme quale sia lo stato attuale della sicurezza di macOS e Windows e vediamo alcuni semplici consigli per migliorare le difese del tuo computer.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

macos-windows-sicuro-copertina

Lo State of Malware Report

Malwarebytes, la popolare azienda che si occupa di sicurezza informatica, redige ogni anno lo State of Malware Report, un documento in cui riassume tutte le falle e gli attacchi rilevati l’anno prima. Nel report del 2020, relativo al 2019 (disponibile al link), è saltato fuori un dato che confuta la popolare teoria secondo cui i sistemi macOS siano più sicuri di quelli Windows. Infatti, la media dei malware su macOS ha superato del doppio quella rilevata sui dispositivi Microsoft. Quindi? È tutta una bugia? Non proprio.

Partiamo con un dato numerico: la percezione che macOS sia più sicuro di Windows deriva dal fatto che per decenni il sistema operativo Microsoft abbia dominato il mercato. Questo è dovuto sia ai costi più contenuti, sia alla varietà di computer su cui è possibile installare il sistema operativo di Redmond. Lo stesso discorso non si può fare per macOS, che è installabile solo sui computer di casa Apple (sicuramente meno accessibili dei PC Windows). Basti considerare che solo nel 2018, la percentuale di utenti Mac ha raggiunto il 10% dello user share totale.

Sicurezza macOS vs Windows: sistema chiuso vs sistema flessibile

Il famoso sviluppatore Charles Edge sostiene che il sistema chiuso di Apple abbia limitato i modi in cui gli sviluppatori possono interagire col sistema operativo, mentre Microsoft offre più flessibilità. Anche se, nota Edge, negli ultimi anni Windows ha chiuso diversi elementi della propria piattaforma, rendendola un po’ più simile al macOS.

In sostanza: è vero che per anni abbiamo avuto la percezione che macOS sia più sicuro di Windows e per molto tempo abbiamo avuto ragione di pensarlo. Tuttavia, da quando Apple è iniziata a crescere e Microsoft ha iniziato a emulare i suoi sistemi di sicurezza, la situazione è cambiata drasticamente. Oggi, la semplice realtà dei fatti è che entrambe le piattaforme hanno le loro pecche. Quindi, sta agli utenti cercare di aggirarle e irrobustirle, con un uso più consapevole dei propri sistemi operativi.

I nostri consigli

In conclusione, non importa quale sia il tuo sistema operativo. Che sia macOS o Windows, oppure Linux, per quanto riguarda la sicurezza, i consigli che stai per leggere sono universali.

  • Aggiorna sempre il sistema operativo e le applicazioni. I software che installiamo a volte hanno falle di sicurezza. I team di cyber-security delle varie aziende lavorano a tempo pieno per risolvere questi problemi, rilasciando patch in continuazione. Per questo, un sistema sempre aggiornato è anche più robusto e meno vulnerabile. Esistono applicazioni che tengono traccia di tutti i software installati e avvisano con una notifica quando è il momento di aggiornarli, come CCleaner.
  • Esegui spesso scansioni antivirus e anti-malware. Come vuole l’adagio, prevenire è meglio che curare. Quindi, perché limitarsi a usare l’antivirus solo quando il computer inizia a fare le bizze? Pianificando una scansione completa giornaliera o comunque periodica con un antivirus sempre aggiornato non verrai mai colto di sorpresa (si spera).
  • Pulisci spesso il registro di sistema. Advanced System Care, Glary Utilities, CCleaner, sono solo alcuni dei software più popolari per gestire il sistema operativo. Una delle loro funzioni è la pulizia del registro di sistema. Ogni programma che installiamo tocca questi registri per settare le proprie impostazioni. Ripulendo periodicamente il registro di sistema quindi, eviterai di lasciare delle “porte aperte” ai pirati informatici.
  • Usa sempre password sicure. Una delle abitudini più diffuse è quella di scegliere una sola password, solitamente molto semplice, per tutte le utenze personali. È sicuramente comodo, ma in termini di sicurezza non è proprio la scelta migliore. Se chi vi attacca è ben documentato ci metterà poco a trovare la vostra password. E se usi una sola password, violare tutta la tua identità digitale è veramente un gioco da ragazzi. Se non te la senti di inventare una password nuova ogni volta che ti iscrivi a un sito, usa un password manager, come Dashlane o NordPass.
  • Fai attenzione alle e-mail che ricevi. A meno che il mittente non sia veramente sicuro e verificato, non cliccare mai sui link che ricevi via posta elettronica. Gli enti e le società che vogliono mandarti allegati (come bollette della luce, del gas o del telefono) di solito mandano direttamente i documenti in PDF, che potrai scansionare subito con il tuo antivirus (perché hai un antivirus, vero?). Se invece è un conoscente a mandarti la mail, sia esso un collega, il capo o un amico, prova a contattarlo per verificare che la comunicazione sia autentica.
  • Non lasciare mai in giro i tuoi dati di accesso. Sembra banale, ma non dovresti mai scrivere le tue credenziali di accesso su post-it o su documenti Word/Excel con nomi troppo rintracciabili (es: “password portali.doc”). Non facilitare il lavoro ai malintenzionati. Difendi sempre al meglio i tuoi documenti, magari mettendoli in cartelle protette, a cui puoi accedere solo con il tuo account.
  • Usa sempre account personali. Anche se sei l’unico utente del tuo PC Windows o macOS, è molto più sicuro creare un account personale. Non lasciare mai che lo stesso account venga usato da tutti. Così, potrai proteggere meglio i tuoi documenti personali e scegliere quali contenuti condividere con gli altri utenti del PC.

Che ne pensi, secondo te è più sicuro macOS o Windows? Perchè? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend