Vuoi acquistare una VPN e non sai se potrai usarla anche per l’online banking? Vorresti sapere quanto è sicuro controllare il tuo conto banca mentre sei collegato a una VPN? Hai paura che qualcuno possa rubare le credenziali di accesso alla tua banca online? Tranquillo, in questo articolo risponderò a tutte le tue domande su online banking, VPN e altri fattori che influenzano la tua sicurezza su internet!

Nell’ultimo anno, i furti di account sono cresciuti del 79% solo negli Stati Uniti. A questo dato allarmente, aggiungiamo pure i numerosi tentativi di phishing che si spacciano per le banche più celebri. In questo contesto, è facile capire perché sia necessario aggiungere un livello di sicurezza e quanto sia importante. Le VPN, che eseguono la crittografia di tutto il tuo traffico online, sembrano una soluzione perfetta al problema. Ma quanto aiutano le VPN a proteggere l’online banking? Cos’altro puoi fare per difendere il tuo conto in banca? Continua a leggere per scoprire in quali casi usare una VPN per l’online banking è utile, in quali può essere dannoso e cosa puoi fare per migliorare la tua sicurezza digitale a prescindere.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

online-banking-vpn-copertina

Cosa sono le VPN?

Le VPN, Virtual Private Network, sono strumenti digitali che mirano a ricreare la sicurezza di una rete privata fisica sfruttando l’accesso all’infrastruttura internet.

Quando navighi online collegato a una VPN, tutto il traffico che invii e ricevi è crittografato. Così facendo, qualsiasi informazione personale che trasmetti, non potrebbe essere letta da eventuali terze parti malitenzionate. Questi dati vengono prima inviati al server VPN, che li decodifica e quindi li invia alla destinazione interessata, aggiungendo uno strato di sicurezza notevole. Quando ricevi informazioni invece, avviene il processo inverso. Il server VPN che riceve il traffico di risposta ne esegue la crittografia, inviandolo poi al tuo PC, dove verrà decifrato dal tuo client VPN.

È chiaro quindi che usare una VPN possa aiutare notevolmente a garantirci una miglior sicurezza online, un fattore essenziale per l’online banking. Se vuoi saperne di più, leggi l’approfondimento: come funzionano le VPN.

È sicuro usare una VPN per l’online banking?

Sì, è assolutamente sicuro usare una VPN con l’online banking. Non solo, grazie alla crittografia eseguita su tutto il tuo traffico, usare una VPN mentre fai online banking su Wi-Fi pubbliche ti protegge ancora meglio.

In termini di sicurezza, la crittografia a 256-bit offerta dalle migliori VPN del 2021 è la caratteristica più importante di questa tecnologia. Vista la complessità degli algoritmi utilizzati per la codifica, è praticamente impossibile che persone non autorizzate possano decifrare i dati trasmessi tramite VPN.

Le reti private virtuali sono essenziali per la protezione dei propri dati online, incluse le credenziali bancarie. Le reti pubbliche, come quelle in aeroporti e stazioni, sono sempre a rischio, perché non puoi sapere chi è collegato e che intenzioni abbia. Usando una VPN, puoi stare tranquillo, perché se pure qualcuno stesse spiando il tuo traffico, troverebbe solo una serie di dati non leggibili, vista la crittografia di livello militare che viene eseguita per comunicare con il server VPN stesso.

Infine, usare una VPN per accedere all’online banking può aiutarti a evitare spiacevoli sorprese. Alcune banche infatti possono bloccare temporaneamente il tuo conto nel caso notassero un’attività considerata “sospetta”. A volte basta anche collegarsi dall’estero. Ti piacerebbe ritrovarti con il conto bloccato mentre sei in viaggio? Certo, puoi sbloccarlo con una telefonata o contattando l’assistenza, ma evitare che venga bloccato a monte è sicuramente più comodo. Con una VPN puoi collegarti a un server nel tuo paese di partenza, evitando che la tua banca veda il tuo viaggio come un “comportamento anomalo”.

In quali casi usare una VPN non è sicuro?

Innanzitutto, usare VPN gratis per l’online banking non è affatto sicuro. La tecnologia VPN ha dei costi, quindi se non stai pagando per il servizio offerto, o questo è scadente e poco sicuro, o i tuoi dati vengono venduti al miglior offerente. In entrambi i casi, è chiaro che l’utilizzo di VPN gratuita non sia idoneo per l’online banking.

A dimostrazione di quanto possa essere pericoloso usare VPN gratis, un team di sicurezza informatica ha scoperto che il 18% di questi servizi non effettua la crittografia dei dati e l’84% li espone direttamente a terze parti. Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo di approfondimento.

Detto questo, anche le migliori VPN premium possono non essere sufficienti se sei tu stesso a compromettere i tuoi dati. Sono sempre di più i tentativi di phishing che si spacciano per banche richiedendo le tue credenziali per prosciugarti il conto.

Per questi casi, sono utili le VPN che offrono strumenti aggiuntivi di sicurezza informatica. NordVPN e Surfshark, per esempio, offrono rispettivamente le suite CyberSec e CleanWeb, che riconoscono siti potenzialmente malevoli e bloccano malware, pubblicità e altre minacce.

Una maggior consapevolezza del proprio comportamento online è un fattore cruciale per assicurarti di non venire truffato o subire furti di dati e d’identità.

Consigli per proteggersi al meglio con l’online banking

online-banking-consigli

Ecco alcuni suggerimenti per proteggere le tue attività di online banking, a prescindere dall’utilizzo di una VPN

Password diverse e complesse

Non riutilizzare MAI le password. Le fughe di dati sono sempre più frequenti, quindi se usi sempre le stesse password, basta un solo account compromesso perché un hacker possa accedere a tutti gli altri. Se giustamente stai pensando che non è possibile ricordarsi password diverse di tutti i tuoi account, ti consiglio di usare un password manager come Dashlane, che funziona su qualsiasi sistema operativo e dispositivo (anche smartphone). Ti assicuro che ti semplificherà la vita!

Oltre a usare password diverse, dovresti assicurarti che siano complesse. Insomma, evita parole semplici, data di nascita e simili. Anche in questo caso, Dashlane offre un generatore di password complesse veramente utile. Uniscilo al fatto che oltre a generarle le può memorizzare automaticamente ed ecco che la tua identità online è notevolmente più sicura a sforzo zero!

Autenticazione a 2 fattori (2FA)

L’autenticazione a due fattori, o 2FA, aggiunge un componente necessario per effettuare l’accesso alla tua banca online. Il secondo fattore può variare, da un SMS sul tuo telefono a un codice generato automaticamente su Google Authenticator. In generale, attivare la 2FA migliora significativamente la protezione dell’online banking (e qualsiasi altro account), perché eventuali hacker dovrebbero avere un tuo dispositivo fisicamente a portata.

Aggiorna sempre tutto

Client VPN, antivirus e anche l’app per l’online banking della tua banca. Assicurati che tutte le tue app siano sempre aggiornate, perché potrebbero essere state scoperte vulnerabilità di sicurezza nelle versioni precedenti.

Non cliccare mai su link sospetti

Sono tantissimi i tentativi di phishing via SMS che invitano ad accedere alla tua banca per cambiare PIN o controllare “accessi sospetti”. Non fidarti mai di messaggi con link verso il tuo istituto di online banking. Se proprio dovessi avere dubbi che l’SMS possa essere una notifica reale, apri manualmente il sito nel browser digitando l’indirizzo e controlla da lì. Non cliccare mai su questi link che ricevi.

Usa un antivirus

I programmi antivirus moderni ormai sono suite di sicurezza informatica complete. Non offrono solo la semplice scansione antivirus, ma controlli integrali per la sicurezza online, monitorando anche l’affidabilità dei siti che visiti, dei link che ti vengono inviati e molto altro.

Norton 360 in questo senso è uno dei migliori antivirus del 2021 (leggi la recensione), risultando completo ed efficiente. Inoltre, è disponibile sia per computer che per smartphone. Anche con il pacchetto di base di Norton 360 avrai a disposizione 3 licenze per proteggere dispositivi diversi. Installalo sul tuo PC e sul tuo telefono.

Cosa offrono le VPN per proteggere l’online banking?

Ora che hai visto i suggerimenti per migliorare la tua sicurezza per l’online banking in generale, vediamone alcune caratteristiche specifiche delle VPN che potranno portarti al livello successivo.

  • Installazione su più dispositivi. Un account VPN individuale consente l’installazione del client su più dispositivi, quindi potrai proteggere le tue attività online sempre. Solitamente sono disponibili anche 5-6 connessioni simultanee, ma alcuni provider VPN, come Surfshark, ti permettono di collegare contemporaneamente tutti i dispositivi che vuoi.
  • Kill Switch. Si tratta di una caratteristica utilissima, che ti scollegherà da internet nel caso la connessione al server VPN dovesse interrompersi inaspettatamente. In questo modo potrai evitare di navigare online “scoperto” senza neanche accorgertene.
  • Blocco phishing. Una caratteristica più rara, ma comunque molto utile da avere a portata. Alcune VPN, come NordVPN e Surfshark, offrono suite di sicurezza online integrate, che possono bloccare malware, link di phishing e altre minacce.
  • Split-tunneling. Questa funzionalità ti consente di “escludere” alcuni siti, app o servizi dalla VPN, senza instradare il traffico online rivolto a quella destinazione per il tunnel VPN. È molto utile nel caso in cui un sito a cui vuoi accedere non consenta l’uso di una VPN.

Online banking e VPN – Conclusioni

Come avrai capito, usare una VPN per l’online banking è un’ottima soluzione per migliorare facilmente la tua sicurezza e proteggere i tuoi dati più importanti. Ricordati di evitare le VPN gratuite, personalmente ti consiglio di optare per una delle migliori VPN del 2021, che sono assolutamente sicure e offrono un servizio ottimo.

Oltre alle VPN, stai attento a come ti approcci alla navigazione online e a internet. Controlla sempre i link che ricevi nei messaggi e se possibile, non cliccarli affatto. Usa password diverse e complesse e installa un antivirus completo e capace.

Cosa ne pensi del connubio tra online banking e VPN? Commenta qui sotto e condividila con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirmi su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend