fbpx

Stai cercando come si usa il tag H1 per i post sul tuo sito web? Hai un blog e vorresti capire come sfruttare al massimo questo aspetto della SEO?  Vuoi sapere quanto possa pesare sul tuo posizionamento nei motori di ricerca il tag titolo? Allora continua a leggere! In questo articolo infatti, i nostri esperti SEO di Roma ti spiegheranno tutto quello che devi sapere sul tag intestazione H1 e quanto questo titolo possa pesare sulla SEO del tuo sito web e quindi sul posizionamento nei risultati di ricerca!

L’uso di intestazioni grandi all’inizio di una pagina ormai è predominante nel web design. Tuttavia, molti designer pensano erronamente che si tratti semplicemente del titolo della pagina o, peggio ancora, non lo utilizzano affatto. Nella SEO però, la questione principale è sempre cosa possa vedere e interpretare Google. Se Big G non ha abbastanza elementi per leggere un post o una pagina, non potrà capire quale argomento viene trattato e come. Quindi, l’utilizzo errato o superficiale del titolo H1, potrebbe tradursi in un peggior posizionamento nella SERP, ovvero la pagina dei risultati di ricerca su Google.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

vantaggi-seo-tag-titolo-h1-copertina

Quanto è importante il tag H1 per la SEO?

Google usa diversi algoritmi per rilevare e interpretare i contenuti sul web, migliorando significativamente a vista d’ochio. Tuttavia, non bisogna commettere l’errore di pensare che Google possa capire perfettamente di cosa parla una pagina del tuo sito web perché l’intestazione ha un font più grande o semplicemente perché si trova sopra al resto.

Quello che interessa veramente a Google è l’intestazione della pagina, che se fatta correttamente dovrebbe trovarsi in un tag H1, ovvero “<h1>“.

Non dovresti affidarti troppo alle capacità di Google di capire di quale argomento stai parlando. La verità è che il motore di ricerca ha miliardi di pagine da controllare quotidianamente, quindi se non dovesse riuscire a interpretare la struttura del tuo sito web, semplicemente ne servirà altri nei risultati di ricerca.

Migliori prassi SEO per il titolo H1

Google offre delle linee guida riguardo il tag H1 a web designer e agli addetti SEO. Se vuoi che le pagine e i post del tuo sito web abbiano il maggior impatto possibile sui risultati di ricerca, ti basterà attenerti a quanto indicato. Google ha dimostrato in diversi casi che vuole che i siti web si attengano alle proprie best practice per massimizzare la SEO. Quindi, vediamo quali sono.

Il tag titolo

Il web design richiede una grande creatività, per questo capita troppo spesso di trovare designer che si rifiutano di seguire schemi o strutture specifiche nello sviluppo web. Tuttavia, al contrario della stampa, dove la grandezza dei caratteri indica a vista d’occhio la funzione di ciascuna sezione, nei siti web non funziona proprio così, bisogna usare gli elementi giusti, nel modo giusto. 

Seguire queste regole non è proibitivo in termini di creatività, ed è facile usare tutti i componenti giusti senza compromettere la propria visione artistica. Tuttavia, è importante ricordare che quando si tratta di SEO e posizionamento nei risultati di ricerca, Google non premia la creatività del design, ma i contenuti, che deve riuscire a leggere e interpretare correttamente.

Insomma, senza le intestazione giuste, H1, H2, H3… il tuo sito web potrà essere il più bello del mondo, ma Google avrà difficoltà a posizionarlo nei risultati delle ricerche.

Google, Tag H1 e SEO

L’importante è ricordarsi sempre che Google è quello che è: una macchina. Gli esperti SEO quindi devono assicurarsi che i contenuti di un sito web siano leggibili da un’intelligenza artificiale.

Contrassegnare il titolo di una pagina o un post sul tuo sito web con il tag H1, farà sì che questo sia facilmente leggibile e interpretabile da Google, un aspetto essenziale per la SEO del sito.

La maggior parte degli addetti SEO lo sa benissimo, ma alcuni web designer, soprattutto quelli allo sbaraglio, prestano poca attenzione a questo aspetto, principalmente perché non si sono mai occupati veramente di SEO. Un sito web non deve solo essere gradevole per l’utente, ma deve conformarsi alle aspettative di Google, perché alla fine, un sito web è uno strumento di marketing per un’azienda e quindi deve poter essere trovato su internet.

Consigli sul corretto utilizzo del tag H1 per la SEO

Il consiglio principale per l’uso del tag intestazione H1 è di usarne solo uno per pagina. Quindi, questo titolo dovrà descrivere al meglio l’argomento trattato, includendo le parole chiave per la SEO di quel contenuto. Se non sai di cosa stiamo parlando, leggi il nostro articolo su come scegliere le parole chiave per la SEO.

Cosa non fare con il tag H1

Innanzitutto, dovresti evitare l’utilizzo di più tag H1 in una sola pagina o post. Questo è uno degli errori più comuni, perché essendo l’intestazione a caratteri più grandi, molti “designer” alle prime armi lo utilizzano semplicemente dove serve un testo più grande.

Il problema è che se la tua pagina contiente più di un tag H1, non è detto che Google riesca a scegliere quello corretto, potrebbe addirittura decidere di ignorarli tutti. Internet è pieno di siti che trattano lo stesso argomento, quindi se vuoi essere preso sul serio da Google, dovrai giocare secondo le sue regole.

Intestazioni H2 e H3

Le altre sezioni importanti della tua pagina, potranno essere indicate con altri tag di intestazioni minori, come H2 e H3. Ricordati che in generale l’uso di questi titoli dovrebbe essere gerarchico. Quindi se i tag H2 sono sezioni di una pagina, le H3 saranno sottosezioni di ciascun H2, gli H4 saranno sottosezioni degli H3 e così via…

Come esempio, vediamo quali intestazioni abbiamo usato in questo articolo:

  • H1: I vantaggi SEO del tag titolo H1
    • H2: Quanto è importante il tag H1 per la SEO?
    • H2: Migliori prassi SEO per il titolo H1
      • H3: Il tag titolo
      • H3: Google, Tag H1 e SEO
      • H3: Consigli sul corretto utilizzo del tag H1 per la SEO
        • H4: Cosa non fare con il tag H1
    • H2: Intestazioni H2 e H3

Come puoi vedere, il post si apre con un’intestazione H1, che è il titolo dell’articolo e racchiude le parole chiave principali di questo post.

Quindi, con un’intestazione H2 abbiamo indicato una sezione su quanto sia importante il tag per la SEO.

Poi abbiamo continuato con un H2 sulle Best Practice per i tag H1 e la SEO. Nell’ambito di queste best practice, abbiamo suddiviso l’argomento in 3 sezioni indicate con il tag H3 e, visto che l’ultima sezione offre dei consigli sul corretto utilizzo, abbiamo aggiunto una sottosezione H4 su cosa non fare.

Infine, questa sezione sui tag H2 e H3 usa a sua volta sotto un’intestazione H2, perché abbiamo cambiato argomento.

 

Pronto a migliorare la tua SEO?

Parlarci della tua attività e ti diremo quanto possiamo farti crescere!

Prenota la tua consulenza gratuita!

Hai capito come usare al meglio il tag intestazione H1 per la SEO del tuo sito web? Vorresti saperne di più? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.