fbpx

Oggi le password sono la prima misura per difendere la nostra privacy online. Tuttavia, nonostante questa difesa debba proteggere sempre più informazioni sensibili, molte persone continuano a prenderla sottogamba, utilizzando troppo spesso password semplici e ripetitive. ExpressVPN, una delle migliori VPN al mondo, ha condotto una ricerca sulle password più comuni in tutto il mondo, sia in totale, sia ripartite per nazione. Continua a leggere per scoprire i risultati.

Proteggi le tue password con Dashlane

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

password-comuni-mondo-infografica

Le password più comuni al mondo per nazione

Nella maggior parte del mondo, la password più utilizzata in assoluto è “123456“. Tuttavia, i risultati cominciano a variare significativamente andando a vedere le password per paese o lingua.

Le stringhe più facili da scrivere, come “123456“, sono universali. Ma alcune differenze emergono già considerando la lingua di provenienza: “password” è tra le più diffuse tra parlanti anglofoni, mentre i tedeschi preferiscono “passwort“; “querty” invece diventa “azerty” in Francia, vista la diversa disposizione della tastiera francese.

L’utilizzo di pessime password però diventa ancora più interessante quando iniziamo a considerare le differenze culturali. In Italia, ad esempio, “juventus” è la quarta password più diffusa. “Anathema” potrebbe sembrare una parola più rara, ma in Turchia, dove la band inglese è molto popolare, rientra nella top 10 delle password più comuni.

Tantissime password deboli

Per scoprire come gli utenti si approcciano alla creazione delle proprie password, ExpressVPN ha condotto un sondaggio in collaborazione con Pollfish, chiedendo a 1.000 adulti statunitensi come scelgono le password. I risultati completi devono ancora essere pubblicati, ma ecco un piccolo anticipo:

  • L’utente medio usa la stessa password per sei siti/servizi online
  • Il 43% dei partecipanti ha dichiarato che i loro cari potrebbero indovinare le loro password
  • 2 persone su 5 hanno ammesso di utilizzare una variazione del proprio nome/cognome nelle loro password

Questi risultati evidenziano delle pessime prassi di sicurezza online, eppure l’81% dei partecipanti si è dichiarato tranquillo riguardo la propria sicurezza online offerta dalle loro password.

Secondo il sondaggio, le informazioni personali vengono spesso incluse nelle password. Ecco alcuni dei risultati:

Informazioni personali% di password che le includono
Nome42,30%
Cognome40%
Secondo nome31,60%
Data di nascita43,90%
Numero di previdenza sociale30,30%
Numero di telefono32,20%
Nome dell’animale domestico43,80%
Nome di figli37,50%
Nome dell’ex partner26,10%

Come usare password più robuste

Ci tengo a ricordare che le password così comuni sono, per forza di cose, molto deboli, in quanto è molto facile che un hacker possa trovarle. Ecco alcune caratteristiche che rendono le password più robuste:

  • Lunga: gli esperti indicano che una password dovrebbe essere lunga almeno 8 caratteri, ma idealmente tra i 12 e i 15. Ciascun carattere aggiuntivo la rende esponenziale più difficile da scovare.
  • Casuale: significa che la tua password non dovrebbe avere un significato. Le password dovrebbero essere una combinazione randomica di lettere, numeri e simboli. Creare queste password è facilissimo, ti basta un generatore di password online o un password manager come Dashlane.
  • Unica: Per avere il massimo della protezione, dovresti usare una password diversa per ciascun account. Qualsiasi password riutilizzata o riformulata rischia di compromettere tutti i tuoi account nel caso venisse identificata da qualcuno.

È chiaro, seguendo queste regole, le tue password saranno molto robuste e complesse, ma anche virtualmente impossibili da ricordare. È per questo che a oggi, la cosa migliore che tu possa fare per la tua sicurezza online è usare un password manager, come Dashlane. Questi servizi archiviano le tue password in modo sicuro e crittografato, così che tu debba solo ricordarti quella principale per poter accedere. Inoltre, grazie al generatore di password e al salvataggio automatico, non avrai neanche più bisogno di sapere quali sono le tue credenziali di accesso!

Proteggi le tue password con Dashlane

Un altro modo per proteggere la tua privacy online è scaricando una VPN, come quella di ExpressVPN. Ti basterà accenderla per ottenere un nuovo indirizzo IP e crittografare tutto il traffico di navigazione, rendendo molto più difficile l’intercettazione da parte di terze parti ignote.

Cosa ne pensi delle password più comuni al mondo? Tu ne usi una? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Fonte: ExpressVPN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.