TikTok è sicuramente il dominatore incontrastato della scena Social del momento. Con i suoi video verticali di 60 secondi sta conquistando tutto il mercato che, fino a ora, apparteneva a Instagram. Ma qualcuno si sta ponendo il problema di porre un freno al crescente strapotere della piattaforma cinese. Quel qualcuno è Google. Grazie all’esperienza di YouTube, con due miliardi di utenti attivi al mese e un miliardo di ore di video visualizzati nello stesso lasso di tempo. Per riuscire nell’impresa di battere TikTok, Google ha quindi ha lanciato YouTube Shorts. Vediamo nel dettaglio cos’è.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

YouTube Shorts: video brevi e in verticale. Da Google arriva l’anti TikTok

La sezione Shorts di YouTube

Shorts è una sezione di YouTube, contraddistinta dall’hashtag #shorts, che include brevi video della durata massima di un minuto, girati in verticale. La modalità di visualizzazione ideale è dall’app per smartphone. In homepage, basterà toccare i video Shorts ed ecco che YouTube si trasformerà magicamente in TikTok. Niente grafica di contorno, nessun logo, contenuti brevi. Esattamente come TikTok. Una scelta coraggiosa per una piattaforma che nasce per il desktop con lo scopo di sostituirsi alla televisione. Ma TikTok ha così monopolizzato il mercato, da spingere anche altre piattaforme nate con lo stesso scopo di YouTube ad adattarsi. Netflix, ad esempio, ha introdotto Fast Laughs, una serie di mini video verticali con alcune clip prese dai film e le serie più divertenti. Anche Instagram con i suoi Reels sembra volersi avvicinare al formato di TikTok.

Come creare video su YouTube Shorts

Per creare un video in stile TikTok con YouTube Shorts, basterà toccare il pulsante “create” (disegnato nel logo di Shorts) da qualsiasi video di YouTube e si aprirà l’editor. Per aggiungere un testo, si opererà analogamente a Adobe Premiere, ovvero si inserisce nella timeline del video. I video poi saranno raggruppati tutti in una sezione dedicata. Ancora non si sa se Google ha intenzione di creare un’app a parte, o lasciare Shorts come servizio interno di YouTube.

Cosa ne pensi degli YouTube Shorts lanciati da Google per competere con TikTok? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend