La tua VPN ti protegge dai leak online? Ecco come scoprirlo

Scopri come assicurarti che la tua VPN ti protegga dai leak online più comuni con questa guida!

Hai paura che la tua VPN non ti stia proteggendo come dovrebbe? Vorresti abbonarti a un servizio VPN ma pensi che possa non essere abbastanza sicuro? Vuoi scoprire se la tua connessione è vittima di leak di informazioni importanti? Tranquillo! In questo articolo infatti ti spiegherò come controllare che la tua VPN funzioni a dovere, assicurandoti di non essere vittima di leak di dati. Continua a leggere per vedere come scoprire se la VPN che utilizzi di protegge dai leak online di dati come il tuo indirizzo IP reale, le richieste DNS e WebRTC.

Le VPN sono innanzitutto strumenti per la sicurezza informatica online. Il fatto che, grazie a server VPN disponibili in paesi diversi, sia possibile usarle anche per sembrare collegato da altre nazioni e aggirare blocchi regionali è sicuramente un altro punto di forza, ma è il risultato dello scopo principale di questa tecnologia, ovvero nascondere e proteggere la tua identità online. Quindi, vediamo insieme come puoi assicurarti che la tua VPN ti protegga dai leak di informazioni importanti sulla tua connessione originale.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

vpn-protegge-leak-online-copertina

Come controllare se una VPN ti protegge dai leak più comuni online

Ecco quali sono i leak più importanti che possono avvenire online, ovvero i primi da cui la tua VPN ti dovrebbe proteggere. Per assicurarci che sia tutto regolare, useremo gli strumenti gratuiti messi a disposizione da BrowserLeaks. Non preoccuparti, non c’è bisogno di scaricare nulla, ti basterà cliccare sui link forniti in ogni sezione per accedere allo strumento dedicato!

1. Leak dell’indirizzo IP originale: il tuo IP reale è esposto?

Gli indirizzi IP sono identificatori univoci assegnati a ciascun dispositivo online in una rete, sia essa privata o pubblica. Quando ti colleghi a una VPN, il tuo indirizzo IP originale viene “mascherato” da quello assegnato al server a cui sei collegato. Visto che gli indirizzi IP possono essere usati per identificare la tua posizione, controllare i siti web che visiti e tracciare altri aspetti della tua “impronta digitale” online, è importante assicurarsi che la VPN stia facendo il suo lavoro, nascondendo quello originale e mostrando solo quello assegnato dal server stesso.

Come controllare se sei vittima di un leak dell’indirizzo IP

Ecco come puoi assicurarti che la tua VPN stia proteggendo il tuo indirizzo IP reale:

  1. Senza collegarti alla VPN, apri lo strumento dedicato all’IP Address Leak cliccando sul link.
  2. Ti verranno mostrate tutte le informazioni relative alla tua connessione e, come vedrai, sono parecchie. Tra l’altro, su questa pagina trovi anche i leak test di WebRTC e DNS, anche se il sito mette a disposizione strumenti dedicati appositi un po’ più comodi se devi controllare solo quei 2 elementi.test-dati-indirizzo-ip
  3. Adesso, collegati alla VPN, possibilmente a un server all’estero, e ricarica la pagina. Se la connessione è stata stabilita con successo e la VPN ti protegge online come promesso, dovresti vedere dei dati relativi al server estero che hai selezionato.vpn-protegge-leak-dati-indirizzo-ip-giappone

Se dovessi continuare a vedere le informazioni sulla tua connessione originale, vuol dire che la tua VPN non ti sta proteggendo come dovrebbe. Puoi provare a disinstallare e reinstallare l’applicazione, oppure a cambiare VPN del tutto. Ricordati che le migliori VPN del [current_date] offrono tutte la garanzia di rimbordo di almeno 30 giorni, quindi se vuoi andare sul sicuro, non farti problemi a sottoscrivere un nuovo abbonamento e fare tutti i test, prima di passare al nuovo provider definitivamente.

2. Leak DNS: le tue richieste DNS sono pubbliche?

Il DNS (Domain Name System), funziona un po’ come un elenco telefonico di internet. Le richieste DNS traducono i nomi di dominio (come stolasinformatica.eu) in indirizzi IP, perché tutto sommato è molto più facile ricordarsi un nome che una serie di numeri.

I leak DNS possono essere dannosi per la tua privacy per diversi motivi. Il tuo provider DNS infatti potrebbe registrare i siti che visiti e correlare questa informazione al tuo indirizzo IP. Questo registro potrebbe quindi essere accessibile a terze parti o malintenzionati. Inoltre, i server DNS potrebbero inavvertitamente rivelare la tua posizione.

Le VPN di qualità dovrebbero proteggere da entrambi i casi. I servizi VPN infatti non dovrebbero appoggiarsi a DNS di terze parti, ma usare quelli proprietari. Questo significa che, se la VPN ti protegge dai leak DNS, in fase di test l’indirizzo del server DNS identificato dallo strumento dovrebbe coincidere con l’indirizzo IP del server a cui sei collegato, ovvero quello che risulta come il tuo IP.

Come controllare se la tua VPN di protegge dal leak di DNS

Ecco come assicurarti che la tua VPN ti stia proteggendo:

  1. Senza collegarti alla VPN, apri lo strumento dedicato al leak DNS.
  2. Ti verrà mostrato il tuo indirizzo IP reale, il tuo ISP (gestore internet) e la posizione approssimativa. Quindi, subito sotto troverai anche i risultati del test di leak DNS, con i server che utilizzi, il loro indirizzo IP, l’ISP e la posizione.test-dns
  3. Adesso, collegati alla VPN, anche in questo caso a un server all’estero, e ricarica la pagina. Se è andato tutto bene, dovresti vedere un server DNS che corrisponde al tuo indirizzo IP, ISP e posizione.vpn-protegge-leak-dns-giappone

3. Leak WebRTC

WebRTC è l’acronimo di Web Real-Time Communication, ovvero una tecnologia che consente ai browser di comunicare l’uno con l’altro direttamente, per facilitare la condivisione di file peer-to-peer, chiamate audio/video e altro ancora.

Affinché due dispositivi possano comunicare tra loro, devono conoscere l’indirizzo IP reale dell’altro. Per questo, i leak WebRTC possono essere molto preoccupanti per la tua privacy. Siti di terze parti e altri utenti con cui chatti o parli infatti, potrebbero sfruttare questa tecnologia per identificarti.

Come assicurarti che la tua VPN ti stia proteggendo dal leak WebRTC

Controllare che la VPN ti stia proteggendo dal leak WebRTC richiede una procedura leggermente diversa rispetto ai test visti finora. Infatti, se negli altri casi bastava ricaricare la pagina dopo aver stabilito la connessione VPN, in questo caso dovrai chiudere del tutto il browser e riaprirlo.

  1. Senza collegarti alla VPN, apri lo strumento dedicato al leak WebRTC.
  2. Tra le varie informazioni, troverai il tuo indirizzo IP reale.test-webRTC
  3. Chiudi il browser.
  4. Adesso, collegati alla VPN, anche in questo caso a un server all’estero, riapri il browser e vai alla pagina indicata. Se è andato tutto bene, non dovresti vedere neanche l’indirizzo IP del server VPN a cui sei collegato.vpn-protegge-leak-webRTC-giappone

Come già accennato, WebRTC è una tecnologia propria del browser, quindi se vuoi puoi anche disattivarla del tutto. Sulla pagina del test infatti troverai la sezione “How to Disable WebRTC”, che spiega in modo molto semplice come puoi disabilitare questo elemento su Firefox e Chrome.

Cosa fare se la tua VPN non funziona come dovrebbe

Se la tua VPN non ha superato uno o più dei test elencati per i leak, hai decisamente un problema. Quindi, vediamo quali sono alcune possibili soluzioni.

1. Riesegui i test con un altro server VPN

Come prima cosa, prova a ripetere tutti i test anti-leak collegandoti a un altro server VPN. Magari quello che hai usato la prima volta sta subendo qualche malfunzionamento, oppure è troppo lontano dalla tua posizione originale (nota che ho eseguito i test dal Giappone apposta).

2. Cambia il protocollo di connessione

In alcuni casi, potrebbe essere il protocollo utilizzato per stabilire la connessione al server VPN a creare conflitti. Prova ad aprire le Impostazioni del tuo client VPN e modifica, almeno temporaneamente, il protocollo. Quindi, collegati a un server e ripeti tutti i test.

3. Aggiorna il client VPN, oppure disinstallalo e reinstallalo

Assicurati sempre che il client VPN sia aggiornato all’ultima versione. Se non ci sono update da installare, provare a rimuovere completamente l’app e reinstallala da capo.

4. Contatta l’assistenza

Una volta escluso qualsiasi malfunzionamento dell’app VPN, se ancora sei vittima di leak di dati, prova a contattare l’assistenza del tuo provider VPN.

5. Cambia VPN

Se tutto il resto ha fallito, mi dispiace ma è probabile che tu debba cambiare VPN del tutto. Non devi preoccuparti però, perché le migliori VPN del [current_date] offrono tutte la garanzia di rimbordo di almeno 30 giorni. Dai un’occhiata ai diversi provider consigliati e, in caso, non farti problemi a sottoscrivere un nuovo abbonamento e fare tutti i test.

La tua VPN ti protegge online? Conclusioni

Come avrai capito, controllare che la VPN ti protegga dai leak più diffusi è veramente facile. Personalmente, ho eseguito tutti i test con la VPN di Surfshark e i risultati sono stati assolutamente soddisfacenti. Detto questo, tutti i provider che trovi nella nostra classifica dedicata alle Top VPN del [current_date] sono assolutamente sicuri. Non consiglierei mai una VPN che non riesce a superare facilmente i testi di leak IP, DNS e WebRTC!

Che ne pensi di questa guida per scoprire se la tua VPN ti protegge online dai leak più comuni? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica, al nostro gruppo Telegram e di seguirci su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Fonte: ExpressVPN

Indice

Il tuo indirizzo IP è:

3.236.83.154

La tua posizione è:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.

Torna in alto

Offerta a tempo limitato:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Risparmia l'82%

su VPN + Antivirus!

Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni

Offerta a tempo limitato:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Risparmia l'82%

su VPN + Antivirus!

Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni

Indice

Il tuo indirizzo IP è:

3.236.83.154

La tua posizione è:

Ashburn,

USA

Il tuo indirizzo IP e la tua posizione sono visibili a chiunque.