Google ha lanciato una nuova funzionalità per proteggere con password il registro “Web e Attività”, ovvero la pagina che elenca quasi tutto quello che fai online con i servizi di Big G. Tra le attività riportate nel registro infatti, è presente anche la cronologia delle ricerche su Google. Per questo, avere l’opportunità di aggiungere uno strato di sicurezza come la password, non può che far piacere.

Questa è una buona notizia per gli utenti più attenti alla propria privacy, in quanto la pagina delle attività contiene tantissimi dati, tra cui la cronologia di YouTube e altre informazioni importanti, come le ricerche di Google. Inoltre, il registro è anche accessibile da qualsiasi dispositivo in cui sei loggato con il tuo account Google. Insomma, è un database tanto importante quanto facilmente accessibile, se non stiamo attenti.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Gran parte della nostra vita digitale dipende, in un modo o nell’altro, da un dispositivo o prodotto Google per la navigazione web. Che sia da uno dei migliori telefoni Android o il browser Chrome, la nostra attività viene compilata e salvata per una visualizzazione successiva tramite la pagina del servizio Le mie attività Google.

Tuttavia, Le mie attività Google non include solo i dati di YouTube e di ricerca: funziona anche da registro quotidiano sull’utilizzo delle nostre app e su qualsiasi posizione cercata su Google Maps. Visto che tutti questi dati sono privati (e molto), Google ha creato un ulteriore livello di sicurezza per bloccare il tutto in modo rigoroso.

Come proteggere con password Le mie attività Google

Dalla settimana scorsa, visitando la pagina Le mie attività Google, appare la notifica: “Più sicurezza online con Google – Puoi includere un ulteriore livello di sicurezza a Le mie attività attivando la verifica aggiuntiva”. Il messaggio punta a una nuova sezione, ovvero “Google protegge la tua privacy e la tua sicurezza”.

attività-google-sicurezza-online

In questa nuova sezione potrai gestire o ignorare la nuova verifica delle attività. Cliccando su Gestisci, si aprirà un popup. Da qui, cliccando su “Richiedi la verifica aggiuntiva”, potrai proteggere con password l’accesso a Le mie attività.

Abilitando questa opzione, chiunque cerchi di accedere a Le mie attività Google, dovrà cliccare su un pulsante di verifica e inserire la password del proprio account Google.

gestisci-verifica-attività

Secondo Google, “Attivando la verifica aggiuntiva, Google potrà assicurarsi che sia veramente tu, prima di lasciarti vedere o cancellare tutta la cronologia disponibile in Le mie attività. Si tratta di una funzionalità che può migliorare la propria sicurezza, soprattutto sui dispositivi condivisi”.

Una cosa importante da tenere a mente è che Google precisa che “l’impostazione si applica solo a Le mie attività”. Fondamentalmente, è un modo carino di dire che la tua cronologia potrà comunque apparire su altri prodotti Google (come per esempio la barra di ricerca con compilazione automatica). Quindi, stai attento.

Cosa ne pensi della nuova funzionalità per proteggere la cronologia delle ricerche Google? Sei riuscito ad attivarla? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend