Windows 10 ci mette un’eternità ad avviarsi? Ogni volta che apri un programma devi aspettare parecchio prima di poterlo usare? Video e altre applicazioni vanno a scatti? Windows 10 è un bel sistema operativo, è intuitivo per la maggior parte delle operazioni quotidiane ed è abbastanza facile da usare, ma può essere veramente lento. In questo articolo, ti spiegherò come puoi migliorare le prestazioni di Windows 10 in 10 semplici mosse.

Windows 10 è strapieno di funzionalità. Da una parte è molto comodo, perché questa caratteristica consente a molti utenti di accedere a tutto quello di cui hanno bisogno sin dal primo avvio. Ma tutte queste funzionalità appesantiscono il sistema e lo rallentano parecchio, sia all’avvio che durante l’utilizzo in generale. Per questo, ho pensato di proporti 10 modi abbastanza semplici per migliorare le prestazioni di Windows 10. Continua a leggere per scoprirli tutti!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Come migliorare le prestazioni di Windows 10 in 10 mosse

1. Spegni il tuo computer

Potrebbe sembrarti banale, ma quando è l’ultima volta che hai spento il tuo computer? Intendo proprio spento eh, non ibernato e sospeso chiudendo il tuo notebook.

Le modalità di ibernazione e sospensione vanno benissimo per brevi perioddi tempo, ma spegnere o riavviare il computer di tanto in tanto è essenziale. Questi processi infatti consentono a Windows di installare aggiornamenti necessari, ripristinano Wi-Fi e altre periferiche e, soprattutto, svuotano la cache della memoria. Tra l’altro, spegnere il computer quotidianamente, possibilmente durante la notte, può aiutarti a individuare eventuali problemi che provocano rallentamenti del sistema operativo. Il computer funziona bene all’avvio? Rallenta man mano che lo usi? Il problema potrebbe essere il sistema di raffreddamento che non funziona a dovere e in tal caso può essere risolto facilmente sostituendo una ventola o applicando della pasta termica nuova sul processore.

spegnere-windows

Insomma, se non ne hai bisogno, spegni sempre Windows 10, può migliorare le prestazioni del computer molto più di quanto non possa sembrare.

2. Disattiva gli effetti grafici

Graficamente, Windows 10 è veramente un bel sistema operativo. Ma hai bisogno di tutte quelle animazioni, ombre, trasparenze e altri fronzoli che per quanto piacevoli possono incidere negativamente sulle prestazioni del computer? Tutti gli effetti grafici di Windows hanno bisogno di potenza di elaborazione e memoria RAM, rubando risorse a quei programmi di cui magari hai più bisogno.

Quindi, vediamo com puoi disattivare gli effetti grafici per migliorare le prestazioni di Windows 10:

  1. Clicca sul tasto Start o sul campo di ricerca accanto e scrivi Prestazioni;
  2. Apri il primo risultato, ovvero Modifica l’aspetto e le prestazioni di Windows;
  3. Nella finestra che si aprirà, sotto la tab Effetti visivi, seleziona la voce Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori, oppure, attiva le opzioni Personalizzate e disattiva gli effetti grafici a cui sei disposto a rinunciare.
modifica-impostazioni-effetti-visivi-windows

3. Modifica le impostazioni di alimentazione

Windows 10 include alcune impostazioni di alimentazione che ti permettono di modulare le prestazioni dell’hardware a seconda della batteria. Questa funzionalità è ottima per massimizzare la durata della batteria, ma come effetto collaterale, se il tuo notebook non è collegato all’alimentatore, le prestazioni hardware ne risentiranno.

Per assicurarti di avere sempre tutta la potenza a disposizione, anche a scapito dell’autonomia, clicca sull’icona della batteria in basso a destra nella barra applicazioni e modifica l’impostazione come preferisci. Puoi decidere di spingere il computer sempre al massimo, o anche semplicemente di migliorare leggermente le prestazioni di Windows 10 anche quando il notebook non è alimentato. Magari consumerai un po’ più di batteria, ma almeno potrai usare il PC senza troppi rallentamenti.

impostazioni-alimentazione-prestazioni-windows

4. Disattiva i programmi all’avvio di Windows 10

Tantissime applicazioni si aggiungono automaticamente all’elenco dei programmi eseguiti all’avvio di Windows 10. Questo non solo rallenta il processo di avvio del computer, ma anche l’utilizzo successivo, visto che una volta lanciate, queste app rimangono aperte in background, consumando risorse preziose, come RAM e CPU.

Per questo, ti consiglio di dare un’occhiata a tutte le applicazione che vengono avviate al momento dell’accesso al sistema operativo. L’utility App di Avvio è utilissima, anche perché ti informa su quale sia l’impatto di ciascun programma sulle prestazioni al boot di Windows 10, quindi potrai migliorarlo facilmente, ottenendo un accesso al sistema più veloce. Ecco come fare:

  1. Clicca sul tasto Start o sul campo di ricerca accanto e scrivi Avvio;
  2. Seleziona il risultato App di Avvio;
  3. Nella finestra che si aprirà, disattiva gli interruttori dei programmi che non vuoi che vengano avviati al momento dell’accesso al sistema operativo.
Disattivare programmi avvio windows 10 - app e funzionalità

Se vuoi scoprire altri modi per disattivare le applicazioni eseguite all’avvio di Windows, leggi il mio articolo dedicato.

5. Deframmenta il disco rigido

Se il disco rigido del tuo computer è un hard disk meccanico e non un SSD, la deframmentazione può fare un’enorme differenza sulle prestazioni del sistema operativo. Windows 10 deframmenta automaticamente le unità con cadenza regolare, ma se noti che la frequenza non è sufficiente per il tuo utilizzo dell’hard disk, puoi sempre modificarla.

Ecco come puoi deframmentare il tuo hard disk e modificarne la pianificazione:

  1. Clicca sul tasto Start o sul campo di ricerca accanto e scrivi Deframmenta;
  2. Apri il risultato Deframmenta e ottimizza unità;
  3. Nella finestra che si aprirà, seleziona l’unità di Windows (solitamente la prima) e quindi clicca su Analizza per vedere quanto è frammentata o direttamente sul tasto Ottimizza per iniziare la deframmentazione.
  4. Per modificare la pianificazione, clicca sul tasto Modifica impostazioni nella sezione in basso e alla voce Frequenza seleziona la cadenza che preferisci.
Deframmentazione Windows 10 - Ottimizzazione Dischi

Se vuoi saperne di più su deframmentazione e ottimizzazione del tuo hard disk o SSD, leggi il mio articolo dedicato.

6. Rimuovi i programmi preinstallati e inutilizzati

Qualsiasi programma installato su Windows 10 che non utilizzi è un ingombro evitabile. I software inutilizzati occupano spazio e possibilmente anche risorse inutili (soprattutto se eseguiti all’avvio). Per migliorare le prestazioni di Windows quindi, disinstalla qualsiasi applicazione che non utilizzi, incluse alcune di quelle preinstallate di cui non hai mai avuto bisogno. Ecco come puoi fare:

  1. Clicca sul tasto Start o sul campo di ricerca accanto e cerca Applicazioni;
  2. Apri il risultato Installazione Applicazioni;
  3. Nella finestra App e funzionalità che si aprirà, troverai l’elenco di tutti i programmi installati su Windows 10. Trova quelli che non usi e che non interessa avere, selezionane uno per uno e clicca su Disinstalla per iniziare il processo di rimozione.
disinstallare-applicazioni-windows

Nella stessa pagina troverai anche il collegamento alle Funzionalità facoltative di Windows 10. Aprendo questa pagina potrai disattivare alcune caratteristiche e programmi preinstallati di Windows di cui sai di non avere bisogno, come Internet Explorer 11 (se hai installato altri browser), Windows Hello (se non usi il riconoscimento facciale per accedere), WordPad (se hai installato Office o altri programmi di elaborazioni testi) e così via.

7. Limita i servizi di backup

I servizi di backup su cloud sono comodissimi e più utilizzati che mai. Tra Dropbox, OneDrive e Google Drive però, cominciano a essere veramente tanti e queste applicazioni che sincronizzano cartelle intere online consumano risorse e banda.

pausa-sincronizzazione-dropbox

Per questo, è importante che tu abbia il pieno controllo su questi servizi. Oltre a disattivarne alcuni all’avvio, quando hai bisogno di un po’ di potenza in più, clicca sull’icona del servizio nella barra delle applicazioni e metti in pausa la sincronizzazione.

8. Fai spazio sull’hard disk

Usando un computer per molto tempo, è inevitabile che gli hard disk si riempano. Mentre per gli SSD questo non è un problema enorme, le prestazioni degli hard disk tradizionali ne risentono molto.

Fai un po’ di pulizia tra documenti, immagini, video, download e così via. Se proprio non vuoi cancellare qualcosa, usa un hard disk esterno per conservare questi file e rimuovili da quello del tuo computer. Se hai un PC che non usi più, puoi anche convertire il tuo vecchio hard disk interno in esterno, risparmiando parecchio!

liberare-spazio-hard-disk

Scopri le differenze tra hard disk meccanici e SSD leggendo il mio articolo dedicato e vedi anche se non possa essere il caso di passare a questa tecnologia di memoria!

9. Disattiva l’indicizzazione

L’indicizzazione di ricerca è progettata appositamente per migliorare le prestazioni di Windows, analizzando e categorizzando i dati affinché siano più facili da trovare e recuperare. Ironicamente, questa tecnologia ha l’effetto opposto sui computer moderni, rallentano il sistema e incidendo negativamente sulle prestazioni, visto che comunque consuma risorse inutilmente.

Ecco come puoi disattivare l’indicizzazione su Windows 10:

  1. Clicca sul tasto Start o sul campo di ricerca accanto e scrivi Indicizzazione;
  2. Apri il risultato Opzioni di indicizzazione;
  3. Clicca su Modifica;
  4. Nella finestra che si aprirà, seleziona Mostra tutti i percorsi;
  5. Seleziona ciascuna voce in Riepilogo percorsi selezionati;
  6. Rimuovi la spunta da tutti i riquadri in Modifica percorsi selezionati.
opzioni-indicizzazione-windows

I computer con SSD non hanno bisogno dell’indicizzazione, quindi potrai migliorarne facilmente le prestazioni di Windows 10 disattivando questa opzione. Se hai dubbi sul tipo di hard disk installato sul tuo PC, prova a disattivare l’indicizzazione e, nel caso notassi dei rallentamenti, riattivala seguendo la procedura inversa.

10. Ottimizza il file di paging

Windows 10 usa il file di paging per memorizare dati che non possono essere trattenuti dalla RAM quando è piena. Praticamente, il file di paging funziona come una specie di memoria ad accesso rapido virtuale, ovviamente non è altrettanto veloce, ma è meglio di niente. Modificando le impostazioni del file di paging puoi migliorare le prestazioni di Windows 10, anche di parecchio. Ecco come fare:

  1. Clicca sul tasto Start o sul campo di ricerca accanto e scrivi Prestazioni;
  2. Apri il risultato Modifica aspetto e prestazioni di Windows;
  3. Nella finestra che si aprirà, vai alla scheda Avanzate;
  4. Alla sezione Memoria Virtuale, clicca sul tasto Cambia…;
  5. Adesso, scegli se attivare/disattivare la gestione automatica del file di paging da parte di Windows e, in caso, seleziona ciascuna partizione del tuo disco rigido e definisci le dimensioni iniziali e massime del pagefile.
  6. Una volta finito, clicca su Imposta e quindi su OK.
Windows-impostazioni-memoria-virtuale

La dimensione consigliata per come iniziale per il file di paging è 1,5 la RAM installata sul computer. Quindi se il tuo computer ha 4 GB di RAM, come dimensioni iniziali imposta 6GB. Se vuoi saperne di più su come funziona il file di paging e come gestirlo al meglio, leggi il mio articolo dedicato.

10 modi per migliorare le prestazioni di Windows 10 – Conclusioni

Come avrai capito, ci sono tantissimi modi per migliorare le prestazioni di Windows 10, dal più basilare, come spegnere il computer ogni tanto, ai più “avanzati”, come modificare le impostazioni del file di paging.

La cosa più importante che dovresti tenere a mente per rendere Windows più veloce è che praticamente qualsiasi programma, impostazione o effetto che non utilizzi, è inutile e occupa spazio e risorse che potresti sfruttare per altre cose che ti interessano veramente.

Che ne pensi di questi modi per migliorare le prestazioni di Windows 10 e renderlo più veloce? Commenta qui sotto e condividila con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirmi su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend