fbpx

Vuoi creare una newsletter per il sito o eCommerce della tua azienda ma hai paura di sbagliare qualcosa? Le tue campagne email non hanno il successo che vorresti? Vuoi evitare che le tue email facciano la fine di quelle che ricevi costantemente e che cestini senza neanche aprirle? Allora sei nel posto giusto. In questa guida infatti vedremo perché l’Email Marketing è ancora rilevante, quali sono le strategie sbagliate e gli errori più comuni da evitare e quindi come creare una campagna per la tua azienda riducendo i rischi al minimo.

Le campagne di Email Marketing non funzionano sempre e automaticamente. Per questo, saperle creare, avviare e gestire correttamente è molto più importante di quanto non possa sembrarti. Nel Digital Marketing, le strategie cambiano costantemente, ma è dimostrato che non solo le email continuino a funzionare, ma che sono uno dei migliori investimenti che tu possa fare per la tua azienda. Continua a leggere per scoprire perché e quali sono gli errori che dovresti assolutamente evitare nella tua campagna di Email Marketing!

Altri articoli da evitare:

email-marketing-errori-evitare-copertina

Perché l’Email Marketing è ancora così importante nel 2022?

Oggi, molti “imprenditori” commettono un errore molto comune nei confronti dell’Email Marketing. Quale? Pensare che le campagne email non siano più rilevanti, né necessarie.

In realtà, l’unico aspetto più importante di una buona campagna di email marketing è avere un sito web, è quello su internet è veramente il minimo. Basti pensare che, secondo uno studio, il ROI generato dalle email è di circa 40€ per Euro investito. Questo significa che se non stai investendo in una campagna di Email Marketing, dovresti farlo. Se già lo fai e i risultati non ti soddisfano, probabilmente stai commettendo qualche errore, oppure dovresti investire più budget.

L’importante è imparare a integrare queste campagne con le altre strategie di marketing della tua impresa.

Con le strategie giuste però, potrai generare molti più profitti per utente di traffico rispetto a qualsiasi altra attività che non utilizza le email.

Quindi, passiamo subito a vedere quali sono gli errori più comuni, a livello di strategia e di messaggio individuale, commessi nelle campagne di Email Marketing.

Le strategie e gli errori da evitare nell’Email Marketing

1. Non mandare email tanto per mandarle

Molti utenti pensano che marketer e imprenditori si facciano “sentire” molto più spesso di quanto non sia effettivamente desiderabile.

Cosa significa? In poche parole, che se le tue email non contengono informazioni utili e interessanti, queste risulteranno non solo fastidiose, ma anche di spam. Troppe email del genere (e anche una sola potrebbe essere di troppo), porteranno i tuoi utenti ad annullare la propria iscrizione alla tua newsletter.

Le email che invii devono catturare l’attenzione dei lettori, invitandoli ad agire. I clienti apprezzano le campagne e le comunicazioni utili e significative. Fidati, ti mostreranno la propria gratitudine acquistando quanto proponi.

2. Evita i titoli di vendita aggressivi

Le email di vendita con titoli del genere “SOLO PER OGGI SCONTO DEL 50%!” non funzionano più. Il solo titolo ha comunicato quello che probabilmente è l’unico messaggio che vorresti veicolare, quindi perché qualcuno dovrebbe aprire quella email, leggerla e cliccare sul link?

Impara a pensare come un cliente. Tu apprezzeresti un’email del genere? È molto più probabile che penseresti: è solo un’altra azienda che vuole i miei soldi.

Nel 2022, non è più sufficiente gridare “COMPRA IL MIO PRODOTTO!”. Un po’ di creatività non guasta, ma soprattutto, devi stabilire un rapporto con il tuo destinatario. Qualsiasi strumento per la gestione dell’Email Marketing, come MailChimp o GetResponse, ti consentirà di usare tag dinamici per personalizzare le tue comunicazioni. “Ciao Alberto, ti abbiamo preparato un regalo!” è molto meglio. Non trovi?

3. Non scrivere troppo

Troppo informazioni tutte insieme uccidono qualsiasi possibilità di conversione. Non puoi inviare un papiro di 1500 parole e aspettarti che il destinatario legga tutto attentamente. Siamo tutti sempre più impegnati e l’attenzione che siamo disposti a prestare a contenuti del genere è drasticamente ridotta.

Se vuoi comunicare tante informazioni ai tuoi utenti, suddividile in più mail. Con una campagna “drip” (a goccia), potrai scrivere email più incisive, ma non solo, fidelizzerai anche i tuoi lettori, che non vedranno l’ora di ricevere la prossima. E secondo te cosa succede quando riceveranno una proposta di acquisto dopo aver seguito le tue email fedelmente?

Se il drip di contenuti non fa per te però, non vuol dire che l’email marketing è un errore. Puoi sempre inserire link a post e pagine che contengono tutto il contenuto che vorresti far leggere ai tuoi utenti. Così non solo puoi creare email più “digeribili”, ma nel momento in cui un utente clicca sul link per leggere tutto, avrà già intrapreso un’azione favorevole nei confronti della tua azienda.

4. Attento alle immagini che utilizzi

Le immagini che includi nelle mail inviate devono completare e complimentare il testo, affinché il tutto risulti il più chiaro possibile. Non dovresti usarne né troppe, né poche. Con troppe immagini rischi di far sembrare disordinato il messaggio, mentre usandone troppo poche, il rischio è di presentare una parete di testo che scoraggerebbe qualsiasi lettore!

Un altro fattore da tenere in considerazione per quanto riguarda le immagini nell’email marketing è il tempo di caricamento. Considera anche un solo secondo di ritardo nel caricamento può ridurre le conversioni del 7%. Quanto vale per te quel secondo?

Fai partire una campagna ottimizzata di Email Marketing senza sforzi

Come avrai capito, perdere l’occasione di fare campagne di Email Marketing strategiche e ben pianificate, ti toglie un’enorme fetta di mercato. Quindi, come fare?

Evitando gli errori discussi in questa guida, sicuramente potrai creare una campagna da zero o migliorarne una già esistente, riducendo alcuni dei rischi più comuni. Ma non prendiamoci in giro, creare il copy per il target giusto, con i contenuti corretti e un’impaginazione accattivante può essere un vero e proprio lavoro a tempo pieno.

Per questo, se vuoi far partire una campagna ottimizzata di Email Marketing senza rischiare di cadere in errori grossolani, buttando soldi e tempo, il mio consiglio è di rivolgerti a una agency esperta di digital marketing come la nostra. Lascia a noi l’onere e l’onore di stabilire un rapporto duraturo con i tuoi potenziali clienti, convertendoli in clienti fedelissimi. Tu concentrati sulla cosa più importante, la tua impresa.

Cosa ne pensi di questa guida su gli errori più comuni nell’Email Marketing? Ci sono altre cose che consiglieresti? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.