Vuoi assicurarti che tu e la tua famiglia siate ben protetti online? Hai paura di virus, truffe e altre minacce di internet? Quando navighi su internet, sia da smartphone che da computer, sei sempre esposto a diversi pericoli. Visto che prevenire è molto meglio che curare, in questo articolo ti svelerò degli accorgimenti essenziali per migliorare notevolmente la tua vita online. Scopri come proteggere la tua navigazione e quella dei tuoi figli con questi 15 consigli per la sicurezza su internet.

La sicurezza online è sempre stata importantissima. Oggi in particolare, le nostre informazioni su internet aumentano quotidianamente, quindi il rischio che queste finiscano nelle mani sbagliate non è solo più alto, ma può avere conseguenze molto più disastrose. Ciò nonostante, nel 2021, sono ancora tantissime le persone che non adottano neanche le misure più elementari per difendere la propria identità digitale, mettendo a repentaglio tutta la famiglia. I risultati sono chiari: milioni di vittime di truffe di phishing e altri frodi informatiche, computer infestati da centinaia di malware e furti d’identità a sette cifre. Fortunatamente, proteggersi online non è affatto difficile e questi 15 consigli per migliorare la tua sicurezza su internet (e quella di tutta la tua famiglia), ti potranno aiutare facilmente.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

sicurezza-online-copertina

15 consigli per la sicurezza su internet

1. Proteggi la tua privacy

Oggi, praticamente tutti i siti, servizi e app che utilizzi raccolgono informazioni su di te, per profilarti e mostrarti pubblicità mirate, ma non solo. Se desideri una maggior privacy, ecco due strumenti essenziali che dovresti implementare subito nella tua vita online:

  • VPN. Le VPN nascondono il tuo indirizzo IP originale, eseguendo la crittografia di tutto il tuo traffico online. Questo ti consentirà di avere molta più privacy, visto che siti e servizi non potranno tracciare la tua provenienza originale, né accedere alla tua navigazione su Internet.
  • Adblock. Le estensioni Ad Blocker, come implica il nome, bloccano le pubblicità che ti verrebbero altrimenti mostrate sui diversi siti che visiti, ma non solo. In molti casi, riescono anche a bloccare la raccolta delle tue informazioni e quelle del tuo dispositivo. Non a caso, puoi trovare AdBlock nella mia guida completa alle estensioni di Google Chrome.

L’importanza degli Ad Blocker è così riconosciuta che alcuni provider VPN li implementano direttamente nelle proprie app. Surfshark e NordVPN infatti, due delle migliori in assoluto, hanno integrato nei propri client VPN CleanWeb e CyberSec, due “mini-suite” di sicurezza online, che bloccano pubblicità e malware.

Un altro consiglio per proteggere la tua privacy, è di usare un motore di ricerca più “discreto” di Google, come DuckDuckGo, che non solo non salva la cronologia delle tue ricerche, ma non invia neanche le informazioni della tua ricerca attuale ai siti che visiti dai risultati. Se vuoi saperne di più, leggi il mio approfondimento su DuckDuckGo!

2. Evita siti e download sospetti

Visitare siti “loschi” o sospetti e fare il download di file dai suddetti è il modo più semplice e diretto per ritrovarsi il computer infestato da malware, virus e altri simpatici ospiti indesiderati.

In questo senso, i primi siti da evitare sono quelli che offrono download gratuiti di materiale solitamente protetto da copyright. Lo so, scaricare gratuitamente film, programmi e videogiochi fa gola, ma secondo te cosa ci guadagna chi li mette online? Pensi che lo facciano solo per la gloria?

Lo stesso discorso vale anche per chi ti promette contenuti solitamente a pagamento a una frazione esigua del prezzo originale. Solo che in quel caso oltre a infettare il tuo computer (o il tuo sito, o il tuo dispositivo in generale), avrai anche pagato per farlo!

3. Usa un sistema di gestione delle password

I sistemi di gestione delle password, o password manager, possono aiutarti significativamente a proteggerti dalle violazioni degli account.

I password manager, come Dashlane, ti permettono di memorizzare tutte le password dei tuoi account in un solo posto, sincronizzandole su tutti i tuoi dispositivi. Così facendo, otterrai diversi benefici, ovvero:

Password complesse più sicure

I password manager offrono un servizio di generazione automatica di password complesse. Quindi, quando ti iscrivi a un nuovo sito, ti basterà sfruttare il generatore del tuo gestore, che provvederà a creare credenziali robuste e a memorizzarle automaticamente. Successivamente, il password manager compilerà automaticamente i campi di accesso al login, quindi praticamente non avrai neanche bisogno di sapere quali siano le tue credenziali!

Con Dashlane (per l’appunto, il miglior password manager sul mercato), potrai dire addio a password come “password“, “123456“, “000000“, compleanni e via dicendo.

P.S. Se le tue password rientrano tra le tipologie che ho citato sopra, corri a installare Dashlane ORA!

Usa sempre password diverse

L’utente medio, utilizza la stessa password per circa 14 siti diversi. Questo significa che, nel caso anche solo uno di questi siti venisse hackerato, chi avrà la tua password potrà accedere a buona parte della tua vita.

Per questo le password devono essere sempre diverse. Anche qui, un password manager, con il già menzionato generatore di password complesse, può aiutarti a ottenere una maggior sicurezza online. Usando Dashlane per generare nuove password per ciascun sito, per altro complesse, non solo potrai stare tranquillo che difficilmente qualcuno riuscirà a entrare nel tuo account, ma se anche fosse, sicuramente non avrà abbastanza informazioni per accedere a tutti gli altri siti e servizi che usi.

4. Attento alle truffe di phishing

Le truffe di phishing sono tra le minacce informatiche più diffuse, per un ottimo motivo: funzionano. Ogni anno le vittime di phishing si contano a milioni e questi tentativi di frode continuano ad aumentare di giorno in giorno. Ecco come funziona una truffa di phishing standard:

  • Ricevi un’email o SMS dalla tua banca, informandoti che il tuo conto è stato bloccato per motivi di sicurezza o per delle informazioni mancanti.
  • Il messaggio in questione, ti informa che puoi risolvere il problema accedendo a una pagina web, per confermare la tua identità e fornire le informazioni necessarie. Nel messaggio stesso, troverai un link alla pagina in questione.
  • A questo punto, cliccando sul link, verrai portato alla pagina, che riproduce più o meno fedelmente il sito originale, dove potrai accedere inserendo le tue credenziali.

Difendersi dai tentativi di phishing è relativamente semplici. La cosa più importante è stare sempre molto attenti a chi ha inviato il messaggio, alla qualità del testo e quindi ai vari indirizzi coinvolti, sia l’email del mittente, sia il sito su cui veniamo indirizzati. Solitamente troverai piccoli errori, come una “I” (i maiuscola) al posto di un “l” (l minuscola), una “r” al posto di una “n” e cosa via. Su Stolas Informatica proviamo sempre a esaminare e scrivere di tutti i tentativi di phishing più diffusi, come quello a nome di Intesa San Paolo e Poste Italiane, ma in realtà ce ne sono migliaia, se non milioni.

Anche in questo caso, un password manager come Dashlane può aiutarti proprio grazie alla caratteristiche di completamento automatico dei moduli di accesso. Se vai su un sito di cui hai un account e il password manager non prova a eseguire l’accesso o inserire le credenziali, molto probabilmente è un clone e non il sito originale. Se vuoi saperne di più, leggi il mio articolo su come usare un password manager per difendersi dal phishing.

5. Usa una VPN

Come ho già accennato nel primo dei miei consigli per la sicurezza su Internet, le VPN possono migliorare il tuo anonimato online e proteggerti dagli attacchi informatici. Ecco perché:

Le VPN nascondono il tuo indirizzo IP originale

L’indirizzo IP è un codice numerico unico collegato alla rete con cui accedi a Internet. Tutta la tua attività online può essere ricondotta al tuo indirizzo IP da terze parti (come il tuo gestore internet, o app che monitorano i dati).

Navigando su internet tramite una VPN, tutti i tuoi dati passeranno prima per un server VPN. I siti che visiti quindi vedranno solo l’indirizzo IP del server e non il tuo IP originale, quindi la tua attività non potrà essere ricondotta a te facilmente.

Le VPN criptano tutti i tuoi dati

Quando visiti siti e servizi online, o utilizzi delle app su Internet, vengono scambiati dei dati bilateralmente.

Il tuo dispositivo invia richieste a un server su internet, che le riceve, le elabora e risponde, inviando dei dati in risposta. In alcuni casi, hacker o terze parti possono mettersi “in mezzo”, intercettando questo traffico, ottenendo quindi le tue informazioni personali.

Usando una VPN però, tutto il tuo traffico online sarà criptato, visto che questa tecnologia ne esegue la crittografia con algoritmi di livello militare. Quindi hacker e altre terze parti (come il tuo gestore internet), non potranno vedere neanche su che siti vai!

Se vuoi saperne di più, scopri come funzionano le VPN.

6. Usa un antivirus

Non dovrebbe esserci bisogno di dirti che un antivirus può proteggerti da attacchi informatici e virus. Però te lo dirò lo stesso.

Nel 2020, sono tantissime le potenziali minacce online:

  • Ransomware: questa tipologia di malware cripta tutti i dati e file sul tuo dispositivo, chiedendoti quindi di pagare un riscatto per decriptarli. Una volta attaccato a un ransomware, putroppo è molto difficile riuscire a uscirne senza pagare.
  • Backdoor: i virus backdoor sfruttano le vulnerabilità nel tuo dispositivo per “aprire un varco” e consentire a hacker di entrare nel computer. Una volta dentro, i criminali potranno prendere tutte le informazioni utili, come password, informazioni fiscali e persino sfruttarne la potenza di calcolo per i propri fini.
  • Keylogger: i keylogger registrano le sequenze di tasti premuti sulla tastiera. Questo significa che quando scrivi una password, il virus la registra e la invia all’hacker che ha infettato il tuo computer.
  • Trojan: I trojan ormai sono un classico, molto più diffuso di quanto tu non possa pensare. In sostanza sono file che sembrano sicuri e legittimi, ma che in realtà sono infetti da virus.

Queste sono solo alcune delle tipologie di malware più diffusi ed è chiaro come usare un antivirus affidabile possa aiutarti. Per questo, ti consiglio di migliorare immediatamente la tua sicurezza online (e in questo caso anche offline) con uno dei migliori antivirus del 2021: Norton 360 (leggi la recensione completa).

Assicurati che il tuo antivirus sia sempre aggiornato e utilizzi il rilevamento euristico

Una volta acquistato e installato il tuo antivirus, ricordati di aggiornarlo sempre. Ci sono nuovi virus ogni giorno, anzi praticamente ogni ora ormai. Per questo Norton 360 offre anche il rilevamento euristico delle minacce.

Solitamente, gli antivirus riconoscono le minacce grazie a un database di “definizioni”, ovvero se un file corrisponde a una voce del database, viene riconosciuto come virus e bloccato. Ma cosa succede se un virus è nuovo e ancora non è stato inserito nel database? Il rilevamento euristico analizza il comportamento del codice. Quindi, se quel comportamento viene ritenuto dannoso, l’antivirus lo può bloccare, pur non trovando la definizione nel suo database.

Detto questo, aggiornare sempre le “firme” dell’antivirus è un fattore importantissimo per migliorare la tua sicurezza online e quella di tutti gli utenti di un dispositivo.

7. Fai backup dei tuoi dati

Se vuoi assicurarti che i tuoi dati siano al sicuro, fai delle copie di backup.

Tra danni all’hard disk, ransomware e anche semplici malfunzionamenti del sistema operativo, perdere i propri documenti, immagini e file più importanti è veramente facile. Per questo dovresti sempre fare backup delle cose a cui tieni di più, caricandole su cloud con servizi come Dropbox o Google Drive, o su hard disk esterni (possibilmente anche più hard disk contemporaneamente).

8. Stai sempre attento quando usi Wi-Fi pubbliche

Le Wi-Fi pubbliche sono sicuramente comodissime, soprattutto quando sei all’estero e non puoi contare sulla rete dati del tuo operatore. Ma le hotspot pubbliche di bar, ristorante, aeroporto e via dicendo hanno un problema: sono molto pericolose.

Le reti wireless pubbliche non sono affatto sicure. Poiché sono accessibili senza password o altre misure di sicurezza, può collegarcisi chiunque, anche malitenzionati, che quindi sfruttano le vulnerabilità dell’infrastruttura per rubare le tue informazioni. Ecco un paio di scenari abbastanza comuni per quanto riguarda i rischi delle Wi-Fi pubbliche:

  • Attacco “Man-in-the-Middle”. Se la sicurezza della rete wireless non è sufficiente, gli hacker potrebbero intercettare la tua connessione e spiare la tua attività su internet. Quindi, nel caso il tuo collegamento alla rete non fosse criptato, il criminale potrebbe rubare le tue credenziali di accesso ai vari account, persino le informazioni della tua carta di credito se fai un acquisto mentre sei collegato.
  • Wi-Fi finte. Gli hacker possono creare un segnale Wi-Fi finto tramite il proprio computer, rinominandolo in modo ingannevole, così che possa sembrare la wireless pubblica del locale in cui ti trovi. Collegandoti a queste reti, gli hacker possono interecettare tutti i tuoi dati, oppure ridirezionarti su siti fasulli tramite DNS fittizi.

Ecco alcune cose che puoi fare per migliorare la tua sicurezza online quando usi reti Wi-Fi pubbliche:

  • Usa una VPN. Le VPN eseguono la crittografia di tutto il tuo traffico in uscita e in entrata. Così facendo, se qualcuno dovesse spiare le tue comunicazioni, troverebbe comunque solo un flusso di dati non leggibili, senza poterne leggere i contenuti.
  • Controlla che la Wi-Fi sia autentica. Chiedi allo staff del locale se la rete wireless in questione sia legittima.
  • Evita di usare siti e servizi con informazioni importanti, come online banking o eCommerce per cui dovresti inviare informazioni di pagamento per effettuare gli acquisti.

9. Proteggi la tua rete domestica

Anche a casa, se la tua rete wireless è pubblica, senza password o altre protezioni, sei comunque a rischio di hack. Quindi, ecco alcuni suggerimenti per migliorare la sicurezza la tua rete Wi-Fi domestica:

  • Modifica le credenziali predefinite per accedere al router. La maggior parte dei router ha credenziali standard, come “admin” e “password”, risultando incredibilmente vulnerabili nel caso un malintenziato riuscisse ad accedere alla tua rete di casa.
  • Attiva la protezione della rete wireless. Così facendo, i dati trasmessi tramite rete wireless saranno criptati e non potranno essere intercettati.
  • Usa una password Wi-Fi complessa. Inoltre, anche nel caso fosse complessa già per impostazione predefinita, modificala. Alcune password dei router, soprattutto quelli inclusi nelle offerte internet dei vari gestori telefonici, sono generate tramite algoritmi predefiniti. In alcuni casi infatti, sfruttando il codice alfanumerico del nome della connessione standard (modifica anche quello) è possibile trovare la password della rete wireless facilmente.
  • Usa una VPN a livello di router. Le VPN possono essere installate anche sul router, proteggendo la connessione di tutti i dispositivi domestici, non solo il tuo o quelli della tua famiglia, ma anche dei vari prodotti smart home, che sono più vulnerabili di quanto non lo siano smartphone e computer, essendo sempre online.

10. Naviga solo su siti HTTPS

L’HTTPS è la versione Secure dell’HyperText Transfer Protocol. Questo significa che quando visiti siti HTTPS puoi stare relativamente tranquillo riguardo la loro sicurezza. Ma l’HTTPS diventa ancora più importante per gli eCommerce, visto che inviare credenziali e altre informazioni di pagamento senza che siano protette è incredibilmente pericoloso.

Inoltre, solitamente le richieste DNS, che vengono effettuate ogni volta che vai su un sito internet, sono in HTTP, quindi sono più facili da intercettare. Configurando i DNS di CloudFlare invece, potrai eseguire richieste DNS su HTTPS, migliorando la sicurezza online in modo significativo.

11. Attento alle truffe sui social network

I social network sono pieni di profili finti creati per spammare truffe e schemi piramidali.

Se dovessi essere contattato da sconosciuti per acquistare qualcosa o se dovessi vedere post del genere, assicurati che il profilo sia autentico, così come il prodotto finale, cercando recensioni, interazioni pubbliche con altri utenti e quante pù informazioni possibili.

Se vedi lo stesso contenuto pubblicato da più utenti o dallo stesso utente più volte, senza interazioni o seguito, non fidarti e passa avanti. Per quanto possa sembrare cinico ricordati sempre che se sembra tropo bello per essere vero, probabilmente non lo è, soprattutto online.

12. Educa i tuoi figli a fare attenzione online

I bambini sono sempre più a rischio su internet. Per questo è importante educarli sin da subito a una maggior consapevolezza dei pericoli online, incoraggiandoli a fare domande, informandoti nel caso si scontrino con qualcosa di strano o particolare.

Ecco alcuni dei consigli più importanti per migliorare la sicurezza su internet dei tuoi figli:

  • Non dare mai informazioni personali online, come nome, indirizzo e numero di telefono.
  • Non dire mai le proprie password, tranne che agli adulti fidati.
  • Non pubblicare nulla che non ti farebbe sentire a tuo agio se venisse visto dalla tua famiglia.
  • Non aprire messaggi inviati da sconosciuti.
  • Non parlare con gli sconosciuti su internet.
  • Non scaricare o installare file senza il permesso.
  • Confidarsi sempre con un adulto fidato nel caso dovesse trovare qualcosa di spaventoso online.

13. Usa un’app di controllo genitori

Per assicurarti che tuo figlio segua questi consigli per la sicurezza su internet, puoi anche installare un’app di controllo genitori.

Di solito questo genere di app ti permettono di:

  • Controllare l’attività online di tuo figlio.
  • Bloccare immagini e altri tipi di media sui motori di ricerca.
  • Bloccare app e siti sospetti o non sicuri.

Fortunatamente, per trovare una buona applicazione di controllo genitori non è necessario cercare troppo, visto che sono sempre di più gli antivirus commerciali che implemetano questi strumenti. Norton 360 per esempio include uno dei set di controlli per genitori più completi sul mercato, leggi la recensione completa per scoprire quanti sono e come funzionano!

14. Non dare mai le tue password a nessuno

Questo è anche uno dei consigli per la sicurezza su internet dei bambini, ma si applica facilmente agli adulti. Non bisogna mai condividere la propria password online con nessuno, anche se affermano di far parte dello staff di un sito, un’app o un programma in particolare che utilizzi.

Gli amministratori ufficiali dei servizi che utilizzi possono gestire i tuoi account senza dover richiederti le credenziali di accesso.

Se qualcuno chiede le credenziali del tuo account, probabilmente è una truffa di phishing e stanno provando ad accedere al tuo account con pessime intenzioni.

15. Non dare mai informazioni personali

Anche in questo caso, non è solo un consiglio per bambini. Sono molte le vittime di truffe online che si fidano di sconosciuti, cedendo volontariamente le proprie informazioni personali, con risultati terribili.

15 consigli per la tua sicurezza online – Conclusioni

Come avrai capito, proteggere la propria vita online, iniziando con una maggior consapevolezza delle nostre abitudini online, è veramente importante. Seguendo questi consigli per la sicurezza online, potrai difenderti da attacchi informatici, evitare che il tuo computer venga infetto da malware e virus, come i ransomware, e riconoscere subito le truffe di phishing, evitandole accuratamente.

Nel complesso, gli strumenti per ottenere una miglior sicurezza su internet sono tantissimi. Tuttavia, i più importanti da avere sempre a portata, sul proprio computer o smartphone sono:

  • Antivirus: per assicurarti che malware e virus non riescano a intaccare il tuo computer.
  • VPN: per proteggere da malitenzionati e occhi indiscreti la tua connessione a internet e tutti i dati che invii e ricevi ogni giorno.
  • Password manager: così da poter avere password complesse e diverse su tutti i siti e servizi che utilizzi, senza che tu debba ricordartene mille o che con una singola violazione vengano compromessi tutti i tuoi account. 

Cosa ne pensi di questi consigli per difendere la tua sicurezza su Internet e quella della tua famiglia? Ci sono altre cose che consiglieresti? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend