Man mano che navighi online, Google Chrome salva automaticamente dei file per migliorare la tua esperienza di navigazione. Questi file di cache hanno lo scopo di aiutare Chrome a caricare più rapidamente i siti che visiti, sopratutto quelli che frequenti più spesso. Tuttavia, in alcuni casi, la cache del programma può provocare l’effetto opposto rispetto a quanto desiderato. Infatti, se un determinato sito dovesse venire aggiornato spesso, potresti non rendertene conto, a seconda di come Chrome e il server che lo ospita gestiscono la cache. In questa guida quindi, ti spiegherò come svuotare la cache di Google Chrome.

La cache dei browser come Chrome è una componente veramente comoda. Grazie a questa tecnologia, la velocità di caricamento dei siti viene ottimizzata, così come la tua esperienza di navigazione. L’utilizzo della cache diventa ancora più utile e importante su smartphone e tablet che si collegano tramite rete dati a consumo o comunque con una larghezza di banda limitata. Per loro natura però, le cache possono crescere a dismisura, arrivando a occupare una discreta quantità di spazio sul tuo dispositivo. Per questo, periodicamente conviene dare una ripulita ai file di navigazione che si accumulano sul browser. Tranquillo, la procedura per svuotare la cache di Chrome è semplicissima e ti basteranno veramente pochi click.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

svuotare-cache-chrome-copertina

Cosa è la cache?

La cache di Chrome e degli altri browser in generale, è una memoria in cui vengono archiviati file, immagini e altre risorse relative alle pagine web che visiti. Così, i siti che frequenti di più potranno caricare più rapidamente. I file di cache vengono salvati automaticamente e, solitamente, le sue dimensioni non sono eccessive.

Tuttavia, a forza di navigare su internet, questi file continueranno ad accumularsi. A lungo andare, la cache di Chrome può arrivare a occupare persino svariati giga. Inoltre, bisogna anche contare che i siti web potrebbero essere aggiornati man mano. Se questi non vengono più caricati dal server di hosting, ma sempre solo dalla cache, rischieresti di perderti novità e altri contenuti aggiunti dopo la tua prima visita. Il fatto che determinate pagine possano non essere caricate correttamente, mostrando le informazioni di cui potresti avere bisogno, è evidentemente un problema.

Proprio per questi motivi, ti consiglio di svuotare periodicamente la cache di Chrome.

Svuotare la cache di Chrome

Eliminare la cache di Google Chrome è veramente facile, bastano pochi click (o tap) e la procedura è uguale sia su PC, sia su smartphone. Ecco come fare:

  1. Su Chrome, clicca sui 3 puntini in alto a destra per aprire il menu e seleziona Impostazioni;
  2. Nel menu delle Impostazioni, clicca su Privacy e sicurezza;
  3. Nella sezione Privacy e sicurezza, clicca su Cancella dati di navigazione;
  4. Nel pop-up che si aprirà, assicurati che sia selezionata la voce Immagini e file memorizzati nella cache, quindi conferma cliccando su Cancella dati.
cancellare-cookie-browser-chrome

Finito! Tra l’altro, se vuoi, dal pop-up per la cancellazione dei dati è anche possibile selezionare l’intervallo di tempo entro cui vuoi svuotare la cache. Per impostazione predefinita, verranno rimossi tutti.

Eliminare la cache di Chrome con un programma

Se, come me, dovessi utilizzare più browser oltre a Google Chrome, c’è un’ottima alternativa per svuotare la cache di tutti in una mossa sola. Infatti, sono disponibili diverse app e programmi per eliminare le cache di tutti i browser installati sul tuo computer con un solo click, senza doverlo fare manualmente uno alla volta.

Personalmente, CCleaner è uno dei miei programmi preferiti da questo punto di vista. Il programma ti consente di fare una scansione del sistema, lasciandoti quindi scegliere quali file eliminare (cache, cookie, temporanei…) per ciascun browser individuale. CCleaner è disponibile gratis per cancellare cache, cookie e altri file temporanei del tuo computer. Esiste anche una versione a pagamento nel caso lo volessi utilizzare per effettuare altre operazioni automaticamente, come l’aggiornamento di tutti i programmi installati, ma nella maggior parte dei casi la versione gratuita è più che sufficiente.

ccleaner-rimuovere-cache

Come cancellare la cache di Google Chrome – Conclusioni

Come avrai capito, svuotare la cache di Google Chrome è veramente facile. Bastano pochi click (o tap sullo smartphone). È importante avere l’abitudine di eliminare periodicamente questi file, perché possono arrivare a occupare diversi giga, pesando molto sulla memoria disponibile del tuo hard disk e provocando anche problemi di navigazione per quanto riguarda il caricamento dei contenuti aggiornati.

Quindi, che tu voglia svuotare la cache direttamente dalle impostazioni di Google Chrome, o con un programma dedicato come CCleaner, l’importante è ricordarsi di farlo periodicamente.

Che ne pensi di questa guida per svuotare la cache di Google Chrome? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica, al nostro gruppo Telegram e di seguirci su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Send this to a friend