fbpx

Se stai cercando un browser sicuro, probabilmente ti sarà capitato di sentir parlare di Brave. In questo articolo, ti spiegherò tutto quello che devi sapere sul browser Brave, dal motivo per cui è nato alle sue principali caratteristiche di sicurezza. Quindi, vedremo insieme se Brave fa tutto quello che promette in termini di privacy degli utenti e, soprattutto, se è un browser veramente sicuro, anche mettendolo a confronto con i suoi competitor principali: Chrome, Edge e Firefox.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

browser-brave-sicurezza-copertina

Cos’è il browser Brave?

Brave è un browser relativamente recente incentrato sulla privacy, che offre diverse funzioni di sicurezza automatiche. Dal blocco dei tracker e degli annunci, alla ricerca privata, Brave include persino una VPN, risultando all’avanguardia nella sicurezza avanzata dei browser.

L’idea alla base di Brave è quella di fornire agli utenti un maggior controllo sulla propria privacy. Nato nel 2016 dagli sviluppatori di JavaScript e Firefox, il progetto sostiene di offrire agli utenti di internet una maggiore trasparenza, privacy e sicurezza.

Poiché Brave blocca automaticamente la maggior parte dei tracker e degli annunci pubblicitari di terze parti, consente agli utenti del web di sfuggire al ciclo delle aziende Big Tech che utilizzano i browser per raccogliere, vendere e utilizzare i loro dati.

Brave è gratuito e si basa sul core open-source di Chromium Web. Come per gli altri browser Chromium, chiunque può consultare il suo codice e utilizzarlo per creare browser ancora più sicuri e incentrati sulla privacy.

Il browser web è dotato di alcuni extra, come Brave Rewards, un programma che consente agli utenti di guadagnare gettoni di criptovaluta accettando di vedere alcuni annunci pubblicitari. È presente anche un portafoglio di criptovalute nativo del browser per acquistare, conservare, inviare e scambiare criptovalute.

Il browser Brave: forze e debolezze

Uno degli aspetti migliori del browser Brave è che protegge la privacy degli utenti per impostazione predefinita. Brave blocca automaticamente Ad e Ad tracker per difendere gli utenti da annunci fastidiosi e potenzialmente dannosi.

Oltre a bloccare il tracciamento degli annunci, Brave protegge gli utenti dal tracciamento dei cookie intra-siti, bounce tracking, fingerprinting, phishing e dagli attacchi malware. È anche possibile vedere esattamente cosa viene bloccato da Brave, il che può essere abbastanza soddisfacente: basta cliccare sull’icona Brave Shields nella barra degli indirizzi.

Inoltre, il browser Brave ha un gestore di password integrato e aggiorna automaticamente la connessione a un HTTPS più sicuro. Considerando tutto ciò che offre, si potrebbe dire sicuramente che è un browser di alto livello per quanto riguarda sicurezza e privacy.

Brave ha anche un proprio motore di ricerca, Brave Search, che consente di effettuare ricerche private senza lasciare traccia. Brave lo dichiara la “vera alternativa a Google”, un fatto potenzialmente interessante per chi voglia eliminare la propria dipendenza da Google per quanto riguarda le attività online (se ti interessa, controlla anche le nostre alternative a Google).

Tuttavia, come molti altri browser, Brave non è perfetto. Recentemente per esempio è stato accusato di mostrare annunci online persistenti e di usare impropriamente i link affiliati a scopo di lucro.

Brave infatti è stato colto sul fatto, completando automaticamente gli URL di alcuni siti con link di affiliazione, guadagnando commissioni per ogni visita. Sebbene di per sé questo non sia necessariamente un problema di privacy, solleva comunque alcuni dubbi sulla trasparenza del modello commerciale del browser.

Questa caratteristica controversa ha fatto sì che gli utenti di Brave si chiedessero se l’azienda sia veramente affidabile come sostiene. Fortunatamente, il cofondatore e amministratore delegato di Brave, Brendan Eich, ha ammesso subito che si è trattato di un “errore”. Il completamento automatico dei link affiliati adesso è stato rimosso, ripristinando sperabilmente parte della fiducia verso il browser.

Pro

Offre una miglior privacy e sicurezza di navigazione
Blocca annunci, tracker, cookie di terze parti, fingerprinting e bounce tracking
Include un password manager
Offre prestazioni veloci e ottimizzate
Sviluppato sul core open-source di Chromium Web

Contro

Criticato per la rete pubblicitaria basata su un sistema di ricompense
Beccato per l’uso improprio di link affiliati

Caratteristiche del browser Brave

Sicurezza e privacyBlocco dei tracker e degli annunci, blocco di alcuni malware e tentativi di phishing, abilita HTTPS sui siti web con connessioni non sicure
DisponibilitàWindows, macOS, Linux, Android, iOS
Funzioni di sicurezza avanzateIntegrazione IPFS integrata; onion routing con Tor, filtri di ricerca personalizzati, riduzione delle chiamate ai server, partizionamento, blocco del bounce tracking
Funzionalità extraGestore di password, motore di ricerca Brave, programma di ricompense Brave, portafoglio cripto Brave
Politiche di protezione dei datiGDPR e CCPA

Come si colloca Brave rispetto agli altri browser?

A questo punto, potresti starti chiedendo se il browser Brave sia migliore degli altri competitor. Quindi, mettiamo subito a confronto Brave con alcuni dei browser web più popolari.

Brave vs. Google Chrome

Brave afferma di essere “3 volte più veloce di Google Chrome”, il che, in teoria, lo renderebbe il browser più veloce sulla piazza. Tuttavia, questa affermazione non sembra apparire da nessun’altra parte se non sul sito web di Brave stesso, quindi è difficile confermarla o smentirla.

Se ti stai chiedendo se Brave sia più sicuro di Google Chrome, sappi che entrambi i browser sono in cima alla classifica per quanto riguarda la sicurezza.

La differenza principale, è che con Chrome puoi migliorare la sicurezza con delle estensioni per il browser focalizzate appositamente sulla privacy. Brave invece offre la “privacy di default”, il che significa che non c’è bisogno di modificare le impostazioni. Il browser offre la massima sicurezza e privacy su Internet, fin dal suo primo utilizzo.

Brave vs. Microsoft Edge

Sebbene Edge offra una certa protezione dai siti web che raccolgono informazioni sulle abitudini di navigazione, la sua funzione anti-tracciamento non è così avanzata come quella di altri browser.

Inoltre, Edge viene aggiornato solo due volte all’anno, quindi non troppo spesso. Per fare un confronto, Brave viene aggiornato ogni quattro settimane circa.

Un modo per rendere Microsoft Edge più sicuro è utilizzare l’estensione per Edge di NordVPN. Questa estensione fornisce al browser la protezione che gli manca, bloccando gli annunci e i tracker dannosi.

Brave vs. Mozilla Firefox

La modalità di navigazione in incognito di Firefox offre una navigazione privata con protezione da tracking, malware, phishing e blocco di pop-up e fingerprinting. NordVPN offre anche una comoda estensione per Firefox, che consente di cambiare il tuo indirizzo IP e di accedere a Threat Protection Lite.

Tuttavia, Brave blocca automaticamente gli annunci e i tracker, senza che gli utenti debbano attivare nulla o utilizzare un’estensione.

Brave è un “nuovo arrivato”, mentre Firefox è più affermato come browser web per la privacy. Se stai cercando una soluzione più collaudata, Firefox potrebbe essere la scelta migliore.

Tuttavia, se hai più a cuore la navigazione privata e la tutela delle tue abitudini di navigazione, Brave potrebbe essere il browser sicuro che fa per te.

Perché la sicurezza e la privacy del browser sono importanti?

La maggior parte delle persone non si pone il problema delle impostazioni di sicurezza predefinite dei propri dispositivi (o del browser predefinito). Ma il fatto che queste siano le impostazioni di default non significa che stiano facendo quanto necessario per proteggerti online.

Il browser è la tua finestra sul mondo online e gestisce moltissimi dati sensibili che ti riguardano. Questi dati sono estremamente preziosi per fornitori di servizi Internet (ISP), inserzionisti, agenzie governative e terze parti.

Tracciando i dati su qualsiasi tua mossa online, questi enti possono conoscerti meglio come cliente e adattare i loro servizi, i prezzi e le offerte alle tue preferenze, incrementando i loro profitti.

Anche se non tutti pensano alla sorveglianza governativa, nei Paesi in cui il governo è oppressivo, l’idea che lo Stato possa accedere ai tuoi dati di navigazione diventa molto più preoccupante.

L’utilizzo di NordVPN con Threat Protection ti aiuterà a proteggere e assicurare i tuoi dati e la tua attività online. La VPN infatti nasconderà il tuo IP ed esegue la crittografia completa del tuo traffico, il che significa che:

  • Gli ISP non potranno più vedere cosa fai online.
  • I tuoi dati di navigazione saranno nascosti e non potranno essere venduti ad agenzie governative e altre terze parti.
  • Gli hacker non potranno tracciare o rubare i tuoi dati intercettando il tuo traffico quando sei connesso a una Wi-Fi pubblica.

L’utilizzo di un buon browser sicuro e di una VPN affidabile non lascia alcuna lacuna nella sicurezza e ti manterrà al sicuro nella tua vita online quotidiana, che tu stia lavorando da remoto o che ti stia divertendo con un gioco online.

I browser più sicuri non tracciano i tuoi dati di navigazione né li trasmettono a terzi. Un browser affidabile e sicuro farà anche il possibile per proteggerti da annunci dannosi, pop-up invasivi e fingerprinting.

Prova Subito NordVPN con il 68% di sconto!

Quindi, il browser Brave è sicuro da usare?

In sintesi, Brave è un browser sicuro, che ha come priorità la privacy e la sicurezza degli utenti. Offre molte funzioni di sicurezza eccellenti, che potranno mantenere privata la tua cronologia di navigazione, offrendoti un maggior controllo sui tuoi dati. Puoi fidarvi di Brave, che saprà proteggerti da annunci, tracker e altre minacce digitali, rendendo la tua esperienza di navigazione più fluida e veloce.

Dalle informazioni disponibili su Brave, è evidente che non memorizza alcuna registrazione della cronologia di navigazione, quindi non dovrai preoccuparti che Brave possa rubare i tuoi dati.

Detto questo, se opti per Brave Rewards, il programma di ricompense del browser, questi memorizzerà i tuoi dati utente, ma per questo potrai ottenere ricompense, il che significa che di fatto sei tu a venderli a Brave.

E tu cosa ne pensi del browser Brave? Lo stai già usando o lo hai utilizzato in passato? Commenta qui sotto e condividi questo articolo con i tuoi amici! Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter di Stolas Informatica e di seguirci su FacebookInstagram e Telegram per rimanere sempre aggiornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.

Segui Stolas!

Iscriviti alla mailing list di Stolas per ricevere in anteprima novità e sconti!

Grazie per esserti iscritto!

Something went wrong.